08/08/2020

Il concerto

Alla Rotonda il gran finale degli Antichi Organi del Polesine

Federica Iannella all'organo e Roberto Rigo alla tromba sabato per concludere la rassegna

Alla Rotonda il gran finale degli Antichi Organi del Polesine

Il XVII Festival Antichi organi del Polesine chiude i battenti e saluta il nuovo anno con un meraviglioso concerto per organo e tromba, sulle note del più antico strumento organistico della provincia, il Callido datato 1767, che si trova nel Tempio beata Vergine del soccorso detto La Rotonda, a Rovigo. L’organo sarà diretto da Federica Iannella, come solista e in duo con la tromba di Roberto Rigo.

L’appuntamento è per tutti sabato 28 dicembre, alle 21, con ingresso libero. L’evento è organizzato da Asolo Musica con la direzione artistica dell’organista rodigino Nicola Cittadin, il sostegno di Regione del Veneto e Ministero per i Beni culturali, il patrocinio ed il contributo del Comune Rovigo e la collaborazione del Sindacato del Tempio. 

Il concerto si presenta come un tripudio di freschezza e potenza, un ventaglio di forme musicali barocche di grande appeal e gradevolezza. Il programma concertistico parte con i preludi degli inglesi Jeremiah Clarke (Trumpet voluntary) e John Stanley (Adagio e andante largo dal Voluntary n. 5 op. 6); si prosegue con l’insostituibile Sebastian Bach (Fantasia in Do maggiore Bwv 570) per organo solista, cui segue una carrellata di autori italiani di varie scuole, fra cui Bernardo Pasquini (Partita sopra, Aria della folia da Spagna, il gesuita missionario nelle Americhe del sud Domenico Zipoli (Canzone in Sol minore), il veneziano Benedetto Marcello (Fuga in Mi minore) e in chiusura Giuseppe Torelli col Concerto Estienne Roger 188.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

Notizie più lette