04/07/2020

L'allarme

Una nuova piena lungo il Po

Il livello del Po si è alzato di due metri in una notte

Una nuova piena lungo il Po

ROVIGO - Si alza il livello del fiume Po. Era da poco rientrato l’allarme che alcune settimane fa aveva preoccupato molti polesani che avevano dovuto fare i conti con un livello delle acque decisamente alto, e nella notte tra sabato e ieri il grande fiume ha ricominciato a crescere, aumentando addirittura di un paio di metri nella sola notte.

“Le precipitazioni delle ultime ore e l’innalzamento dei livelli di diversi affluenti porteranno a un incremento dei valori del fiume Po nel tratto mediano, dove si prevede il superamento della soglia 1 di criticità (ordinaria, colore giallo) nell’arco delle prossime 24 ore lungo il tratto tra Piacenza a Borgoforte”, fanno sapere dall’Agenzia Interregionale per il fiume Po, costantemente e con grande professionalità monitora il livello del Po. “Il superamento della soglia 1 potrà verificarsi già nel corso della giornata di domani (oggi per chi legge ndr) anche nei rami del Delta, a causa dei livelli sostenuti della marea - prosegue la nota - l’evento viene monitorato da Aipo in coordinamento con i sistemi regionali e locali di protezione civile. Attivata da Aipo la vigilanza sugli affluenti emiliani, in particolare sul torrente Enza e sul fiume Secchia”.

Il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile della Regione Veneto, intanto, ha emesso fino alla giornata di oggi lo stato di attenzione (allerta gialla) per Criticità idraulica e idrogeologica su vari bacini idrografici tra i quali quello del Po Fissero Tartaro Canalbianco Basso Adige, Basso Brenta Bacchiglione (allerta arancione per i Comuni rivieraschi del Fratta-Gorzone).

Notevole disagio è stato registrato da parte delle associazioni e dei privati che gestiscono le numerose chiatte ancorate alla riva sinistra del grande fiume, soprattutto in Alto Polesine. Nella mattinata di domenica, infatti, hanno dovuto fare i conti con numerose difficoltà dovute soprattutto a passerelle finite sott’acqua che impedivano di conseguenza l’accesso ai natanti. L’acqua ha già iniziato ad allagare le golene e le piogge cadute copiosamente anche nella giornata di ieri, lasciano pensare ad un ulteriore innalzamento del livello del Po e alle conseguenze che solitamente ne conseguono: dalla enorme quantità di legna che scende verso valle accompagnata dalla corrente, all’allagamento di tutte le golene.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette