02 Dicembre 2019 17:19

ADRIA

Gusto e tradizione protagonisti nel progetto della città etrusca

L’Amministrazione ha presentato il  progetto "La magia del Delta, tra gusti e tradizioni" al Bando Eventi Culturali 2020 della Fondazione Cariparo


ADRIA – “Nell’ambito delle azioni per la promozione di nuove iniziative culturali capaci di coinvolgere le diverse generazioni e nel contempo  cercare risorse economiche per la realizzazione di nuovi eventi  nella città etrusca, abbiamo aderito come amministrazione al Bando Eventi Culturali 2020” esordisce il sindaco Omar Barbierato. Un bando con cui la Fondazione Cariparo intende rafforzare l’offerta culturale delle province di Padova e Rovigo valorizzando eventi di qualità che incrementino il senso di partecipazione della cittadinanza alla vita culturale e valorizzino il patrimonio culturale e paesaggistico del territorio.

“Con il gruppo cultura e turismo del nostro movimento civico, consiglieri e giunta – spiega l’Assessore al Turismo Andrea Micheletti – abbiamo pensato ad una proposta progettuale capace di sviluppare una rete di cittadini, associazioni, enti locali ed istituti culturali in grado di collaborare congiuntamente per la promozione e la comunicazione del patrimonio culturale e paesaggistico locale”.

Il progetto presentato, ha infatti come obiettivo la creazione di un Festival della durata di due fine settimana, uno nel mese di maggio 2020 ed uno nel mese di giugno 2020, finalizzati a rafforzare e valorizzare l’offerta culturale del territorio. Gli eventi avranno luogo grazie alla collaborazione tra il Museo Archeologico Nazionale di Adria, il Museo d’Arte Adria e Delta (MAAD), gestito dall’Associazione Adria Cultura, il Coro Soldanella, la Pro Loco e l’Associazione Accademia del Pane, ciascuno dei quali metterà a disposizione il proprio background culturale per l’organizzazione di incontri, laboratori, concerti, visite culturali etc., ai quali la cittadinanza potrà partecipare gratuitamente.

“L’elaborazione della proposta – afferma il consigliere delegato all’europrogettazione e bandi di finanziamento Federico Paralovo – è stata possibile anche grazie alla grande disponibilità e competenza del personale dell’Ufficio Cultura del Comune di Adria che ha  lavorato alacremente per rispettare le scadenze progettuali”. Ora non resta che attendere il responso da parte della Fondazione Cariparo attesa per il prossimo Febbraio

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.