02 Dicembre 2019 13:01

GRANZETTE

Da domani si torna in classe

Il sindaco aveva ordinato la chiusura per via della caldaia rotta. Ora è tutto sistemato e i bambini possono tornare tra i banchi


GRANZETTE – Il sindaco aveva ordinato la chiusura a causa della caldaia rotta, ma i bambini possono già tornare tra i banchi. Immediato l’intervento dell’amministrazione e, soprattutto degli uffici tecnici che si sono messi in moto, già da sabato mattina, per scoprire il problema e trovare una rapida soluzione. Venerdì scorso, infatti, il sindaco di Rovigo, Edoardo Gaffeo, aveva emesso una ordinanza di chiusura della scuola primaria di Granzette a causa della rottura della caldaia.

“Sabato mattina i tecnici hanno fatto il sopralluogo e scoperto che il problema stava in una perdita – spiega il vicesindaco, Roberto Tovo – Il tubo che perdeva era interrato quindi non se ne era accorto nessuno. Questo però aveva portato la caldaia a non avere più la pressione necessaria per scaldare le aule. Ma questa mattina è stato effettuato l’intervento e ristabilita la funzionalità della caldaia. Essendo, tra l’altro, la perdita, interrata, non vi sono problemi di insalubrità degli ambienti scolastici. I bimbi domani possono tornare a scuola”.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.