02 Dicembre 2019 07:00

ROVIGO

Arriva il tax day: lunedì da incubo

Oggi scadono tutti i pagamenti di novembre: si prevedono code in banca e in posta


ROVIGO – Oggi scadranno tutti gli adempimenti e versamenti previsti generalmente per la fine di novembre. Si prevedono code in banca, alle poste e negli sportelli. In particolare saranno da versare gli acconti Irpef, Ires e Irap per Partite Iva, oltre alla seconda rata della pace fiscale. La scadenza per chi dichiara le imposte con il modello Redditi (reddito persone fisiche, società di persone, società di capitali, Irap), in realtà, sarebbe fissata a fine settembre. Tuttavia, il Decreto Crescita (34/2019) ha stabilito che il termina slitti a fine novembre, ma visto che il 30 cade di sabato, il termine ultimo passa a oggi. Stessa scadenza anche per altri due adempimenti dichiarativi: la comunicazione delle liquidazioni periodiche Iva del terzo trimestre, e l’esterometro di ottobre.

Diversi anche gli appuntamenti con il pagamento delle imposte. Innanzitutto, l’acconto Irpef, ires e irap che, lo ricordiamo è stato modificato dal decreto fiscale. I contribuenti dovranno pagare solo il 50% (e non il 60%), il conguaglio verrà effettuato con l’acconto di giugno. Infine, la pace fiscale. Anche in questo caso c’è una novità prevista dal Decreto Fiscale da tener presente: coloro che avevano aderito alla rottamazione ter e non hanno pagato la prima o unica rata entro la fine di luglio, possono rientrare nella pace fiscale sanando la situazione entro il 2 dicembre. Si tratta, quindi, di una riapertura dei termini, destinata esclusivamente a chi aveva aderito alla pace fiscale entro il 30 aprile.
Insomma, un lunedì da incubo.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.