09 Ottobre 2019 09:00

ROVIGO

“Rinegoziazione mutui: un’opportunità per la città”

Ad annunciarlo è Michele Aretusini capogruppo della Lega


ROVIGO – Notizia positiva per la situazione finanziaria del Comune di Rovigo con il nuovo piano di rinegoziazione dei mutui che Comuni, Province e città metropolitane, hanno sottoscritto con Cassa Depositi e Prestiti (CDP) e che sono stati poi trasferiti al Ministero dell’Economia e Finanze in attuazione del Dl n. 269 del 2003, noti anche come “mutui MEF”.  Ad annunciarlo è Michele Aretusini capogruppo della Lega “Questa opportunità, offerta dalla rinegoziazione dei mutui, consentirà all’Ente comunale di ricavare risparmi importanti e la Lega voterà a favore”.

“Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto ministeriale del 30 agosto 2019, adottato in attuazione delle disposizioni contenute nella Legge di Bilancio 2019, vengono rese note le modalità operative per procedere alla rinegoziazione. Sono, altresì, elencati
tutti i mutui oggetto di rinegoziazione e sono stabilite le modalità con le quali si procederà alla stessa. Il perfezionamento delle operazioni di rinegoziazione avverrà tramite l’apposito portale di Cassa Depositi e Prestiti e comporterà la firma di un apposito contratto e l’individuazione di un nuovo piano di ammortamento. L’operazione consentirà agli enti che aderiranno, di ottenere risparmi sulle rate dei mutui. Con successiva comunicazione sul proprio sito, CDP ha reso noto la data a partire dalla quale gli enti avranno 20 giorni lavorativi per poter aderire alla proposta di rinegoziazione (dal 25 settembre al 23 ottobre 2019). La procedura sarà gestita da Cassa Depositi e Presiti attraverso il portale “Enti Locali”.

Allegato al Decreto è stata pubblicata anche, come detto, la situazione dei Mutui Mef di tutti i Comuni italiani. Per quanto riguarda Rovigo, si tratta in totale di 20 interventi di finanziamento, con scadenze dell’ammortamento al 31/12/2023, con tassi di interesse fisso tra il 4,24% e il 4,8% , per un totale complessivo, di debito residuo al 01/01/2019, per tutti e 20 i finanziamenti, di 1.452.870,22 euro. Questa opportunità, offerta dalla rinegoziazione dei mutui, consentirà all’Ente comunale di ricavare risparmi per un totale di 184.315,5 euro, risorse economiche liberate e da destinare a interventi sul territorio.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.