04 Ottobre 2019 17:41

LA NOVITA'

Nasce l’area di pesca “no kill” in Adigetto

L'idea di un giovane appassionato di pesca accolta dal Comune di Lendinara e dalla Provincia


LENDINARA – Sarà possibile pescare, sì, ma sarà obbligatorio ributtare poi i pesci in acqua. Per tutelare le specie di pesce autoctone del tratto di Adigetto e contrastare il bracconaggio nasce, dall’idea di un giovane appassionato, a Lendinara, l’area “no kill”. 

Il progetto è stato presentato questa mattina in Provincia con il presidente Ivan Dall’Ara, l’assessore all’ambiente di Lendinara, Lorenzo Valentini, e Riccardo Cappello, ideatore di questa proposta. E’ un ragazzo che ha una grande passione per la pesca e ha voluto presentare questa proposta per tutelare il tratto di Adigetto che percorre il comune di Lendinara. Quest’area sarà interamente ‘no kill’ vale a dire semplicemente ‘prendi e rilascia’, ad eccezione di due specie non autoctone quali il siluro e il luccio perca. Anche a causa del bracconaggio, diversi corsi d’acqua sono in carenza di fauna ittica e speriamo che questo provvedimento serva anche a salvaguardare la presenza di pesce lungo l’Adigetto.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.