11 Ottobre 2019 18:41

INCONTRI FORMATIVI

Contrastare l’emarginazione adulta: ecco come

Appuntamento mercoledì 16 ottobre alle 14 nel bellissimo Museo Grandi Fiumi


ROVIGO – “Dalla strada alla casa: quali sfide per la comunità”, il ruolo della comunità nel contrasto alla grave emarginazione adulta. E’ il tema che sarà al centro della giornata formativa, in programma mercoledì 16 ottobre alle 14 nella sala Flumina del Museo Grandi Fiumi. L’iniziativa è organizzata dal settore Politiche Sociali in collaborazione con fio.PSD Federazione  Italiana Organismi per le Persone Senza Dimora. Verrà affrontato l”Housing  First” quale approccio che identifica la casa, intesa  luogo stabile, sicuro e confortevole, come punto di partenza per avviare e  portare a compimento ogni percorso di inclusione sociale.

Tale approccio innovativo è già stato avviato in alcune città italiane e  prima ancora in Europa, seguendo le sperimentazioni avvenute nei paesi  anglosassoni e negli Stati Uniti che, ribaltando il tradizionale  “percorso a scalini” – nel quale la casa rischia di rappresentare l’incerto punto di arrivo di una strada ad ostacoli – dimostra come  l’accesso ad una casa e un adeguato intervento dei Servizi Sociali possano produrre un impatto positivo sia sul benessere psico-fisico  delle persone senza dimora, sia sul loro percorso di reinserimento nella società, con ricadute positive anche in termini di una maggiore  efficienza nella spesa sociale e sanitaria.

Il Comune di Rovigo è soggetto partner della Regione Veneto nel progetto  “DOM. Veneto” – Modello di Housing first, progettualità ammessa a  finanziamento di Fondi Europei  e la fio.PSD affianca la Regione e le province partner fornendo  attività di accompagnamento, formazione e monitoraggio. L’evento formativo è pertanto, stato pensato ad hoc per associazioni, enti pubblici, privati, terzo  settore, volontariato del territorio provinciale che operano nell’area  della povertà ed emarginazione sociale, al fine di condividere le  informazioni e gli interventi correlati rispetto alle esperienze del  territorio.

Al termine della giornata è previsto  un dibattito aperto ad un confronto e alla condivisione di esperienze e informazioni sul tema.

“Si stanno affrontando risposte innovative ai problemi dei senza fissa dimora – spiega l’assessore ai Servizi sociali Mirella Zambello -, e abbiamo pensato di organizzare un momento formativo per adottare procedimenti idonei ad attivare forme di aiuto per loro, seguendo le direttive europee. Durante la giornata verranno presentati i servizi per i senza fissa dimora  del Comune e le collaborazioni con i Servizi dell’Azienda sanitaria 5 e con il mondo del volontariato, che da tempo si adopera per affrontare le situazioni di grave marginalità. Il nostro obiettivo è riattivare la rete di aiuto fra i vari soggetti coinvolti”.

All’iniziativa, presentata e moderata dall’assessore Zambello, interverranno Giuseppe Dardes di fio.PSD e l’associazione Arcisolidarietà.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.