09 Settembre 2019 12:22

ROVIGO

“Rossini con brio(ches)”, un appuntamento irrinunciabile



ROVIGO – “Rossini con brio(ches)” è stato anche quest’anno un appuntamento irrinunciabile, che ha accolto domenica mattina nell’atrio del Conservatorio un folto pubblico. Pietro Scimemi ed Emilio Maria Colpi, i giovani premiati al Concorso delle Arti, che quest’anno il Ministero della pubblica istruzione ha assegnato al Conservatorio di Rovigo per la sezione violoncelli e contrabbassi, sono stati i protagonisti della mattinata.

Ad accompagnare il duetto di Rossini con Scimemi al violoncello e Colpi al contrabbasso, la colazione a base di brioches, caffè, the e succhi di frutta. I due giovani musicisti la sera di sabato 7 hanno suonato in collaborazione con Rovigo Cello City anche per gli Amici della musica di Mestre, a Martellago (VE). La mattinata è stata anche l’occasione per la consegna della borsa di studio offerta dall’Associazione Musicale Venezze, da parte del direttore artistico del festival nonché presidente dell’associazione, maestro Luigi Puxeddu.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.