11 Settembre 2019 11:06

BADIA POLESINE

Primo giorno di scuola… tra i sentieri di Valgrande!

Alcuni studenti del Primo Levi hanno anticipato il ritorno tra i banchi andando a sistemare i sentieri resi inagibili dal maltempo


BADIA POLESINE – Per qualcuno la scuola è iniziata con qualche giorno d’anticipo. Stiamo parlando degli studenti dell’istituto “Primo Levi” di Badia Polesine che, per iniziare l’anno con il piede giusto, hanno deciso di partire per Valgrande (Comenico Superiore) per dare nuova vita ad alcuni sentieri resi inagibili dal maltempo.

Purtroppo, negli ultimi tempi le notizie di maltempo straordinario sono entrate nella nostra quotidianità. Un maltempo che colpisce impietosamente tutto il territorio, dalla campagna alla montagna.

È in questa categoria di disastri naturali che rientra Vaia, l’evento verificatosi il 26 ottobre dello scorso anno che ha portato nelle aree montane del nordest italiano piogge persistenti con vento fino a 200 km/h. Le conseguenze, inutile dirlo, per il bosco sono state tremende: milioni di alberi divelti o schiantati e la perdita di numerosi ettari di foreste alpine.

E per far fronte a questa emergenza un gruppo di cittadini ha dato vita al progetto RiambientiAMOci, che ha lo scopo di sensibilizzare tutte le componenti della società alla responsabilità ambientale. O meglio, all’avere a cuore il nostro patrimonio ambientale.

A questo progetto hanno aderito gli studenti di alcune scuole che fanno parte dell’organizzazione “scuole Outdoor in rete” tra cui, appunto, l’I.I.S “Primo Levi” di Badia Polesine. Si tratta di una rete di scuole a livello interregionale che è sorta nel 2006 con la finalità di promuovere progetti di carattere pedagogico e culturale per la formazione di futuri cittadini rispettosi e consapevoli dei valori umani, civili e ambientali.

I volenterosi alunni del Primo Levi – un gruppo di 20 ragazzi e 4 docenti – hanno iniziato la loro esperienza a Valgrande sabato mattina. Dopo essere stati accolti dai collaboratori, si messi gli scarponi ai piedi e sono partiti con gli attrezzi appropriati verso i sentieri da sistemare. “Inizialmente i sentieri erano colmi di erbacce, rami spezzati, tronchi e il sentiero non era ben definito – raccontano i ragazzi con soddisfazione – . Dopo il nostro contributo il percorso era ben tracciato, accessibile e in sicurezza”.

Si tratta di un’esperienza unica, dall’altissimo valore formativo. I ragazzi nei giorni spesi a Valgrande hanno non solo potuto cementare i rapporti tra di loro e con gli insegnati ma hanno anche potuto vivere la montagna a trecentosessanta gradi. Non solo ammirandone i paesaggi suggestivi ma diventando parte attiva del lavoro che caratterizza la quotidianità di chi la montagna la abita.

Inoltre, il contributo dato dai ragazzi del Primo Levi porterà alla realizzazione di un nuovo percorso di rinascita insieme agli artisti di land-art e ai musicisti nella VIZA da Fabrica della Regola di Dosoledo a Valgrande.

Gli artisti che realizzeranno le opere di land-art sono otto e lavoreranno a coppie con lo scopo preciso di far collaborare un artista locale e uno esterno. Durante la settimana dell’evento, realizzeranno altrettante installazioni che andranno così a dar vita ad un vero e proprio percorso artistico nel bosco accompagnato da suoni antichi e nuovi dei musicisti.

Sia i ragazzi che i docenti sono stati estremamente soddisfatti dell’esperienza vissuta. “Abbiamo scoperto che essere a contatto con la natura aiuta a scoprire nuovi lati di sé e a liberare la propria creatività e forza d’animo” hanno concluso i ragazzi.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.