20 Settembre 2019 11:55

SETTIMANA EUROPEA DELLA MOBILITA'

Entra nel vivo l’attività di FIAB: oggi il primo incontro

Doppio appuntamento questo fine settimana


ROVIGO – La Settimana Europea della Mobilità, istituita diciassette anni fa dalla Commissione Europea, è un impegno consolidato, importante e rappresentativo nell’ambito delle attività di FIAB Rovigo onlus, che continuativamente da cinque anni aderisce attivamente all’iniziativa. Diverse sono le proposte che FIAB rivolge alla città per  sensibilizzare e coinvolgere opinione pubblica e amministrazione locale sulla necessità di adottare comportamenti individuali e politiche a favore della mobilità sostenibile.

Con soddisfazione FIAB Rovigo vede, nell’edizione 2019,  l’adesione di enti quali il Consorzio per lo Sviluppo del Polesine e dell’Amministrazione Comunale, insieme alla Regione del Veneto e alla Provincia, che collaborano, in particolare, alla realizzazione di un importante momento di discussione il cui intento è tracciare la strada per risultati concreti a favore del nostro territorio e dei suoi cittadini.

Oggi, venerdì 20 settembre alle ore 16,30 in Pescheria Nuova a Rovigo si terrà l’interessante incontro “Bike & Boat: turismo sostenibile e responsabile. Best practises di cicloturismo”. L’idea è quella di mettere a confronto diverse specifiche competenze su un argomento molto attuale che FIAB pratica da sempre, il cicloturismo, e che valorizza le caratteristiche del nostro territorio favorendone lo sviluppo.

Il cicloturismo verrà declinato nella accezione di pratica sostenibile proponendo le soluzioni migliori (best) nel rispetto dell’ambiente. Diversi saranno gli aspetti trattati durante il convegno a cui partecipano amministratori, politici ma anche progettisti e  rappresentanti di realtà che vivono di buone pratiche, come dire che le attività che fanno bene a tutta la collettività non solo sono possibili ma possono pure creare occupazione, una economia green e solidale. E’ il caso  della Velostazione Dynamo di Bologna rappresentata da Filippo Carnevali, invitata da FIAB Rovigo, perché se di migliori pratiche si parla occorre partire da buoni esempi. Paolo Gandolfi, autore sulla legge sulla slow mobility, e Matteo Fornasini, assessore al turismo di Ferrara, daranno ulteriori interessanti testimonianze e contributi verso la direzione della sostenibilità, anche in ambito urbano. Il convegno ha scelto di focalizzarsi su un tema che ha già avuto qualche anticipazione di attuazione, e con successo, già da questa estate con il progetto “Polesine Blu&Green tour”. Si parlerà quindi di turismo sostenibile e responsabile, per antonomasia il cicloturismo che, nella nostra terra così ricca di corsi d’acqua, può divenire intermodale abbinandola alla navigazione fluviale, facendo diventare ancora più attraente il nostro Polesine e richiamando un tipo di turismo consono alle sue caratteristiche e, nel contempo, farlo maggiormente apprezzare ai suoi abitanti.

Il convegno della Settimana Europea della Sostenibilità a Rovigo, fortemente voluta da FIAB, che porterà il suo contributo tramite il presidente Denis Maragno, rappresenta l’occasione di convogliare il manifestato interesso nel settore cicloturistico da parte di enti e organizzazioni al fine di  individuare le  migliori pratiche per un turismo sostenibile ma anche per  ribadire l’imprescindibilità  del collegamento dei percorsi ciclabili mettendoli a sistema, a cominciare dalla città. Il ruolo con cui FIAB, in questo convegno, si propone è di mettere a disposizione la pluridecennale esperienza e di presentare indicazioni per le migliori pratiche.

Ad avvalorare l’importanza dell’argomento cicloturismo, volano di sviluppo sostenibile del nostro territorio che per questo ha bisogno di risorse e investimenti, sarà la presenza dell’assessore regionale Cristiano Corazzari, del presidente della Provincia Ivan Dall’Ara e del sindaco del Comune di Rovigo Edoardo Gaffeo. Gli interventi dell’assessore regionale alle infrastrutture e ai lavori pubblici Elisa De Berti e del presidente di CONSVIPO Guido Pizzamano, unitamente al consigliere della Fondazione Cariparo Fausto Merchiori,  fanno sperare che una attenzione nuova si ponga alle infrastrutture e alle risorse da destinare a queste, ovvero creare una rete di percorsi che favorisca la mobilità lenta sia per il tempo libero che per lo spostamento anche in ambito urbano e nelle frazioni, in bicicletta in sicurezza. Nella parte finale del convegno, dopo la tavola rotonda a cui parteciperà anche il sindaco del comune di Ostiglia, sarà dato spazio all’esposizione del progetto “Green Jobs” del Liceo Scientifico Paleocapa di Rovigo ad attestare l’importanza dell’educazione alla sostenibilità. A coordinare gli interventi sarà la giornalista e ciclista Caterina Zanirato.

Ancora, l’attività di FIAB Rovigo continuerà sabato 21 settembre, in piazza, con l’iniziativa “Illuminati!”. Dalle ore 15 i volontari dell’associazione saranno presenti con un gazebo, in via Laurenti (di fronte a palazzo Roverella) per ribadire l’importanza di essere ben visibili per poter pedalare in sicurezza. Saranno distribuiti in omaggio a tutti coloro che si presentano in bici i catadriotti per le ruote, fondamentali per la visibilità laterale.

Inoltre alle ore 16,30 un flashmob che richiamerà l’attenzione sull’eccesso di suolo pubblico usato come parcheggio. A questa iniziativa sono invitati a partecipare, oltre che i soci, tutti di cittadini che lo vogliano, ovviamente con la propria bicicletta. L’intento è dare dimostrazione di quante bici possono stare  in un posto auto occupato da una sola auto ( e spesso dal solo conducente).

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.