09 Settembre 2019 14:00

ADRIA

“Barbierato ha frainteso, anche io avevo chiesto un intervento di mediazione”

Sandro Gino Spinello chiarisce il suo punto di vista sulla questione affitti Ater


ADRIA – Sandro Gino Spinello, Consigliere Comunale P.D. chiarisce il suo punto di vista sulla questione affitti Ater.

“Omar Barbierato ha frainteso alcuni concetti che ho espresso nel corso dell’Assemblea Pubblica sui nuovi affitti Ater di alcuni giorni fa” afferma il consigliere.

“Ho sostenuto che gli inquilini non vanno lasciati soli specialmente ora che siamo alla vigilia della discussione in Consiglio Regionale per la modifica della legge, dibattito che inizierà il 17 settembre”.

“Ho detto che il PD attraverso il proprio Consigliere Regionale, Graziano Azzalin e il Consigliere Ater di Rovigo, Avvocato Gianfranco Munari, si mette a disposizione anche dell’Amministrazione Comunale di Adria per tutelare quegli inquilini ingiustamente penalizzati da questa nuova norme. Ho valorizzato il lavoro fatto in Consiglio Comunale che ha portato all’approvazione unanime di un documento che indica nel dettaglio come dovrebbe essere modificata la legge” continua Spinello.

“Ho, anche,  espresso rammarico, perchè l’ordine del giorno , pur essendo stato approvato l’8 agosto, non era ancora  stato inviato ai destinatari che sono i vertici della Giunta Veneta, dell’Ater di Rovigo, agli altri Sindaci del Polesine; uno mancanza di rispetto verso tutto il Consiglio Comunale”.

“L’ordine del giorno, proprio perché conosco il funzionamento della macchina  comunale, poteva e essere inviato ai destinatari il giorno successivo dell’approvazione ; è evidente, però,  che l’input deve partire dalla parte politica dell’Amministrazione. Il mio rilievo va visto come uno stimolo alla Giunta per confermare  una volontà vera di collaborare concretamente  assieme per superare le ingiustizie di questa legge”.

E conclude: “Infine, colgo l’occasione per dare atto dell’azione positiva svolta dal Sindaco nel trovare una soluzione equilibrata nella gestione degli impianti sportivi  tra le società calcistiche che curano il settore giovanile. Avevo richiesto anch’io un suo intervento di mediazione”.

 

 

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.