13 Agosto 2019 15:42

GRIGNANO POLESINE

“Bisognava intervenire prima della tradizionale fiera”

Aretusini chiede al Comune che nella frazione venga fatta manutenzione urgente e la ciclabile


GRIGNANO POLESINE – Manutenzione urgente e una ciclabile per permettere, finalmente, ai cittadini della frazione, di raggiungere il capoluogo in bici. Questo è quello che chiedono i cittadini di Grignano Polesine alla nuova amministrazione Gaffeo.

Michele Aretusini dopo un sopralluogo nella frazione, accompagnato da alcuni residenti, interroga l’amministrazione comunale per chiedere quali siano le intenzioni della giunta Gaffeo rispetto ad un paio di problemi particolarmente sentiti dai residenti di Grignano. Primo tra tutti, i pilastri pericolanti e transennati delle ex scuole di via Ponte Merlo 2, ora sede di associazioni, a due passi da piazza Umberto I.

“E’ inaccettabile che dopo mesi il Comune non si sia ancora attivato per la sistemazione di questi pilastri. L’unica cosa che Palazzo Nodari è riuscito a fare è stato transennare i pilastri – commenta il capogruppo – La frazione si aspettava che l’amministrazione riuscisse ad intervenire almeno prima della tradizionale fiera che ormai, invece, è già in corso. Parlo del 171° agosto Grignanese, iniziato, pochi giorni fa”.

Ma non è tutto. Aretusini, infatti, vuole sapere a che punto si trovi il progetto per la realizzazione della ciclabile, altro tema caldo per la frazione di Grignano. “Ho presentato un’interrogazione all’amministrazione comunale per chiedere a sindaco e assessore ai lavori pubblici lo stato del progetto presentato dalla passata amministrazione per la realizzazione della pista ciclabile che finalmente collegherebbe la frazione di Grignano al centro, costeggiando via Forlanini – spiega il capogruppo della Lega – Oggi, infatti, per i residenti della frazione è impossibile avvicinarsi al centro in bici se non mettendo a repentaglio la propria sicurezza. Il progetto di realizzazione della ciclabile di Grignano costerebbe all’incirca un milione di euro e so per certo che era già stato condiviso con la Fondazione Cariparo, con la richiesta di un contributo, ancora un anno fa. Ritengo importante che il sindaco Gaffeo non attenda oltre e si attivi immediatamente con la Fondazione per realizzare un’opera molto attesa da una tra le frazioni maggiormente popolose di Rovigo”.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.