06 Agosto 2019 19:00

CONFESERCENTI

Rivoluzione nel commercio: addio scontrini di carta e ricevute

Tutte le novità della nuova normativa. Associazione a disposizione dei commercianti per l'adeguamento


ROVIGO – Si è tenuta nella tarda mattinata la conferenza stampa nella sede Confesercenti di Rovigo per aggiornare riguardo alcuni importanti cambiamenti in ambito fiscale.

Dal 1 luglio 2019, infatti, le attività commerciali con più di 400 mila euro di fatturato devono adeguarsi con i nuovi registratori telematici. I nuovi apparecchi saranno collegati a internet e quindi in contatto diretto con l’Agenzia delle Entrate. In molti casi, questo implica l’acquisto di nuovi registratori o l’adeguazione.

Dal 1 gennaio 2020 questa normativa verrà applicata a tutte le attività commerciali. Le eccezioni sono poche e includono taxi, tabacchi, le agenzie di viaggio e le attività esenti dall’iva.

Una misura non esente da criticità, come fa notare Vittorio Ceccato, presidente di Confesercenti. In primo luogo la connessione ad internet e successivamente tutte le difficoltà che possono emergere per chi deve adeguarsi alla misura telematica, abituato prima allo scontrino o addirittura alla ricevuta cartacea.

 

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.