11 Luglio 2019 19:35

LA STORIA

Un premio per l’assessore diventata ristoratrice

Il sindaco di Castelnovo in trasferta per premiare Isi Coppola
Massimo Biancardi e Isi Coppola


CASTELNOVO BARIANO – Isi Coppola per un quindicennio sino al 2015 è stata prima consigliere regionale, poi assessora con referati strategici come bilancio e sviluppo economico, fra l’altro. Recentemente è stata chiamata a far parte del direttivo di Veneto Sviluppo.

Abbandonata la politica, nel 2016, insieme a tre amici, nei pressi di Albarella, ha creato un ristorante tipico, In Marinetta. “Un luogo dell’anima, di cultura – ci dice Isi Coppola – oltre che di cibo. Un posto di conoscenza, a contatto con tante realtà che qui vivono, lavorano e promuovono il Delta. I prodotti delle lagune, dell’Alto Adriatico e dei nostri orti sabbiosi giornalmente regalano al buongustaio nuove sorprese e sapori, che identificano la cucina deltizia con freschezza e sapidità uniche”. In Marinetta offre piatti solo del  Basso Polesine.

Il sindaco di Castelnovo Bariano Massimo Biancardi ribadisce cge “è doveroso riconoscere il grande valore di Isi Coppola come amministratrice regionale, sempre attenta ai bisogni del suo Polesine. Ci siamo spesso confrontati e lei ha dato sempre una mano al mio Comune, come agli altri logicamente. Nessuno deve dimenticarlo”.

Così, il primo cittadino castelnovese è andato a pranzo a In Marinetta ed ha premiato Isi Coppola con una targa effigiante il logo comunale, “per la sua valenza passata come assessore regionale ed ora come originale imprenditrice nella ristorazione doc”.

Isi Coppola, visibilmente emozionata, ha ringraziato. “Non mi aspettavo questa attenzione, una vera sorpresa e per questo ancora più gradita. La vera amicizia dura nel tempo, specie oltre i ruoli istituzionali e i vari formalismi”.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.