09 Luglio 2019 19:56

POLIZIA LOCALE

“Niente armi ai vigili? Finalmente un sindaco saggio!”

L'intervento di Paolo Zanini della Cgil: "C'è chi blatera di terzo turno, ma con i vigili che abbiamo adesso si fa fatica a fare il secondo"


“Finalmente un sindaco saggio! Sul tema della sicurezza, sembra finire la propaganda e si cominciano a mettere al centro i veri problemi. Per molti anni, abbiamo assistito ad una messa in scena ridicola, da parte di personaggi che, in virtù di una carica politica, pur essendo assolutamente incompetenti in materia e, soprattutto, non conoscendo le reali condizioni in cui si trovava ad operare la polizia locale, sparavano le prime cretinate che gli passavano per la testa, promettendo migliori condizioni di lavoro al personale, più sicurezza e maggiore controllo del territorio. Il tutto però, si è sempre tradotto, in uno sterile dibattito sulla dotazione di armi agli agenti. Nel frattempo si sono sempre ignorate le nostre proposte, frutto del costante confronto con il personale”, così interviene Paolo Zanini, rappresentante sindacale dalla Fp Cgil.

Il territorio si presidia con agenti in carne ed ossa e con mezzi adeguati, non con le chiacchiere, o scaricandogli addosso un’arma, per lavarsi la coscienza, fregandosene delle difficili condizioni in cui si trovano ad operare e delle condizioni indecenti dei locali in cui si trovano a lavorare quotidianamente. Con l’attuale organico, in certi momenti della giornata, ci sono al massimo un paio di agenti in tutto il territorio comunale e poi si blatera di terzo turno e di maggiore sicurezza. Ora, dalle dichiarazioni del Sindaco, avvertiamo una nota di speranza. Sembra finita l’era dei proclami al vento e della facile propaganda. La priorità è aumentare il personale, puntando ad incrementare in maniera consistente le unità in turno nei due turni giornalieri e, solo dopo si potrà valutare l’eventuale disponibilità economica per assumere ulteriore personale, finalizzato ad ampliare i turni di lavoro. Contestualmente  deve essere assolutamente individuata una nuova sede, dignitosa e funzionale e deve essere predisposto un piano generale di investimenti sui mezzi e sulle dotazioni del personale. Ecco, da qui si deve partire, provando a mettere la polizia locale in condizione di operare con serenità ed in maniera efficace, ponendosi inoltre l’obiettivo di avvicinarla ai cittadini, di farla sentire come un vero soggetto di aiuto e di protezione, che consenta di andare oltre un’immagine che la vede unicamente come soggetto che sanziona i cittadini con le multe”.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.