17 Luglio 2019 18:30

EVENTI

La Fabbrica dello Zucchero, lavori in corsa

Un fine settimana di workshop sulle Tensioni di settembre


ROVIGO – Un fine settimana di design della comunicazione per progettare l’immagine visiva del festival “Tensioni”, che La fabbrica dello zucchero (Fdz) ha messo in cantiere per il prossimo settembre.

Il 18, 19 e 20 luglio si svolgerà infatti, al Censer di Rovigo, sede di Fdz, uno speciale workshop per artisti, grafici e designer, ma aperto a chi vorrà osservare i lavori, organizzato dallo studio Ida – Identity Atlas di Rovigo, che sfocerà nell’ideazione del logo e delle immagini identitarie della prima edizione del festival “Tensioni”, che per il 2019 porta il sottotitolo “Geografia delle relazioni”.

Claudio Ronda, direttore artistico del festival e di Fdz, ha concepito Tensioni come un grande esperimento crossdisciplinare, scegliendo per titolo una parola in grado di evocare energie, scosse, sfregamenti, forze che generano cambiamenti auspicati, soprattutto, nel contesto sociale e nelle relazioni interpersonali. Il seminario-laboratorio sarà condotto da Laura Bortoloni, direttore artistico di Ida; ai lavori interverrà Matteo Guidi, docente di sociologia della comunicazione all’Istituto superiore per le industrie artistiche di Urbino (Isia Urbino) e al Bau di Barcellona, antropologo sociale.

Questo workshop prevede due momenti di apertura e condivisione con la cittadinanza: giovedì 18 luglio, alle 10, Lecture iniziale di Matteo Guidi, workshop leader, artista e antropologo; sabato 20 luglio, alle 18.30, presentazione dei risultati del laboratorio. Entrambe le sessioni richiedono la prenotazione obbligatoria con una mail a info@lafabbricadellozucchero.com.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.