10 Giugno 2019 07:30

ELEZIONI ROVIGO

Rovigo torna al centrosinistra dopo otto anni

I commenti dei rappresentanti del Partito Democratico


ROVIGO – E’ una nottata di festa per il Partito Democratico di Rovigo, che torna a governato Rovigo dopo otto anni di centrodestra, ovvero la giunta Piva e la giunta Bergamin, entrambe terminate un anno prima del previsto a causa di crisi di giunta.

Arrivano quindi i commenti entusiasti dei rappresentanti del Partito Democratico. “Rovigo ritorna al centrosinistra – commenta Graziano Azzalin, consigliere regionale -. Dopo otto anni di buio si riaccende la luce e riprende un cammino virtuoso iniziato con la vittoria di Fausto Merchiori. E’ la vittoria della buona politica: la scelta, che come Pd e come coalizione, abbiamo compiuto indicando una persona autorevole come Edoardo Gaffeo si è rivelata vincente e lungimirante. E’ stata ripagata la strategia del Pd, che si è compattato ed ha remato compatto e con generosità a sostegno di tutta la coalizione, affermandosi come partito in grado di esprimere un terzo dell’intero consiglio comunale, il primo luogo di partecipazione democratica della città. Con questi presupposti politici occorre lavorare per un’amministrazione che guardi al futuro in un’ottica di massima coesione e coinvolgimento, come è stato in campagna elettorale, per dare forza alle scelte dell’amministrazione e coinvolgere ancora di più i cittadini nelle decisioni sulla propria città”.

Soddisfatto anche Giuseppe Traniello Gradassi, segretario provinciale del Pd: “La vittoria di Edoardo è la testimonianza che Rovigo, al di là delle bandiere politiche, ha una propria coscienza. Arriviamo da anni di disastri con il centrodestra e questa notte ha vinto il candidato più qualificato”.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.