06 Maggio 2019 14:13

POLESELLA

Sequestrava ragazze cinesi per poi portarle nel nord Europa: in manette

E' stato arrestato dalla polizia un cinese di 41 anni già condannato per estorsione e immigrazione clandestina


ROVIGO – E’ finito in manette un 41enne cinese accusato di sequestro di persona, estorsione e immigrazione clandestina. L’uomo, già condannato a una pena di oltre sette anni dalla Procura di Rovigo, era fuori città e aveva fatto perdere le proprie tracce. Ma gli agenti della squadra mobile della polizia di Rovigo hanno atteso ritornasse per concludere ciò che avevano già iniziato.

L’uomo è accusato per alcuni reati commessi circa 15 anni fa, quando i carabinieri del Ros, della stazione di Polesella e di Rovigo, scoprirono un traffico di cittadine cinesi tra Rovigo e Polesella. Proprio in quest’ultimo comune alcune ragazze venivano segregate in una casa, in attesa di essere poi trasportate all’estero, verso Russia, Siberia e Croazia in cambio di un pagamento in denaro.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.