22 Maggio 2019 13:27

ELEZIONI ROVIGO

“Menon: “Noi non mettiamo capilista chi ha fatto scommesse sbagliate con i soldi dei cittadini”

La candidata sindaco per le civiche attacca gli avversari, andando verso un rinnovo di nomi e ruoli all'interno del Comune


ROVIGO – Un vero successo l’incontro pubblico che ha svolto Silvia Menon, candidata sindaco con le sue tre liste civiche (‘Lista civica Silvia Menon sindaco’ ’SiAmo Rovigo’ ‘Rovigo più’), ieri sera in Gran Guardia. Un incontro al vetriolo nei confronti degli altri candidati: “Milioni di euro dei cittadini finiscono nelle casse delle banche per colpa dei derivati. Buchi nei bilanci, e poi non trovano i soldi per gli asfalti. Chi ha scommesso con le banche il denaro della collettività, ed ha perso, non va riproposto e candidato in consiglio comunale. Il motivo vero della nostra corsa senza partiti è che non volevamo con noi chi associa il proprio nome a delle scelte che ci condannano per decenni. In altre coalizioni queste persone sono i capilista”.

Menon attacca e fa esempi concreti: “Federico Saccardin, capolista del Forum dei cittadini a sostegno di Gaffeo sindaco. Nel 2006 era presidente della Provincia, quando sono stati stipulati contratti di “interest swap” (derivati) a causa dei quali siamo costretti a pagare 1.240.354 euro, solamente nel 2018. Non chiediamoci perché la Provincia non ha avuto i soldi per sistemare il liceo classico Celio che si è spostato in via De Gasperi creando un nuovo vuoto urbano in centro storico. Facciamone un altro: Graziano Azzalin, capolista del Partito Democratico a sostegno di Gaffeo sindaco era vice sindaco di Fausto Merchiori quando il 30 dicembre del 2007 il Comune ha stipulato un contratto di derivati con le banche per il quale il saldo tra flussi in ingresso e flussi in uscita è di 973.867 euro al 31 dicembre 2018. Se i tassi restano come negli ultimi 10 anni le perdite totali al 2025 (quando scadrà il contratto) saranno di 2.823.000 euro. Federico Saccardin terminato nel 2009 il suo mandato in Provincia, nel 2010 è entrato nel consiglio di amministrazione della Carisbo (cassa di risparmio di Bologna). Fausto Merchiori ora è nel cda della Fondazione Cariparo”.

Ma ne ha anche per il centrodestra: “Ultimo esempio: Paolo Avezzù, capolista di Obiettivo Rovigo a sostegno di Monica Gambardella sindaco. Era sindaco nel 2004 quando il Comune ha stipulato un contratto derivato che si è chiuso nel 2015 con una perdita totale di 567.107 euro per il quale il Comune spera di vincere un contenzioso con la banca. Non saremmo legati da questi contratti come degli schiavi a delle catene se la vecchia politica non avesse accettato di sottoscriverli. Noi faremo il possibile per spezzare queste catene, servendoci dell’ufficio legale del Comune. Non siamo convinti che gli altri farebbero lo stesso. I motivi per i quali non facciamo alleanze non sono legati a simpatie o antipatie personali, abbiamo proprio modi diversi di intendere la politica. Noi non vogliamo condannare chi ha fatto scelte politiche sbagliate in passato perché non ci sentiamo dei giudici. Ma almeno chiedevamo non venissero più candidati. Gli altri li mettono capilista.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.