15 Maggio 2019 10:58

ELEZIONI ROVIGO

La proposta di Venuto ai candidati: “Chiunque vinca destini il 30% dello stipendio alle emergenze sociali”

L'aspirante primo cittadino di Casa Pound chiede di sottoscrivere un accordo ai rivali


ROVIGO – Da Marco Venuto, candidato sindaco per Casa Pound, la proposta agli altri 6 candidati Sindaci: “Sottoscriviamo un patto nel quale chiunque dovesse vincere si impegna a destinare il 30% mensile della propria indennità e di quella dei componenti della futura Giunta alla creazione di un Fondo per le emergenze sociali”.

Un fondo per le emergenze sociali, è questa la proposta di CasaPound. Un fondo da costituire con la donazione del 30% mensile dei compensi del Sindaco e della Giunta e che servirà per le emergenze sociali a favore delle famiglie rodigine in difficoltà. Un fondo che annualmente dovrà essere rendicontato e pubblicato online sul sito del Comune con la somma raccolta e con i nomi di chi ha aderito e versato.

La somma potrà essere spesa per l’acquisto di beni alimentari e di prima necessità, pannolini e materiale per i neonati, materiale didattico per i bimbi, per l acquisto di ausili per disabili. Il tutto coordinato dai Servizi Sociali. “Noi ovviamente lo abbiamo messo nel nostro programma – dichiara Marco Venuto -, ma ci piacerebbe fosse condiviso anche dagli altri candidati.  Troviamoci e sottoscriviamo la creazione di questo fondo e chiunque vinca si impegni a onorare l’impegno. In anni in cui anche la nostra città vive situazioni di estremo disagio anche e soprattutto la politica deve fare la sua parte e dare l’esempio. L’essere comunità parte proprio da qui, dall’impegnarsi direttamente per non lasciare nessuno indietro”.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.