22 Maggio 2019 16:58

ELEZIONI ROVIGO

La Lav chiede ai candidati un impegno per gli animali: lo sottoscrivono solo Gaffeo e Menon

La Lega Anti Vivisezione ha proposto alcuni punti da rispettare nel programma politico


ROVIGO – Come nelle precedenti elezioni amministrative del Comune di Rovigo, il Punto di Riferimento della LAV locale, ha chiesto ai candidati Sindaco di sottoscrivere un programma a favore degli animali. Nel programma proposto si chiede, tra i vari punti: di modificare l’ormai obsoleto Regolamento di tutela animali, di istituire una commissione consultiva con tutte le associazioni animaliste e ambientaliste, di impedire l’attendamento dei circhi e i fuochi artificiali rumorosi e di promuovere la costruzione di un gattile intercomunale dato che il randagismo felino è ormai il problema principale nella nostra Provincia per quel che riguarda gli animali familiari.

“Ecco come hanno risposto i vari candidati alle nostre richieste – spiega la Lav -. Edoardo Gaffeo, candidato del PD, ha accettato subito la nostra richiesta di un incontro. All’appuntamento si è presentato interessato agli argomenti trattati, preparato e disposto ad ascoltare i nostri consigli. All’incontro con Gaffeo era presente anche Nadia Romeo, già assessore all’ambiente in passate amministrazioni, sensibile all’argomento e sempre disponibile con le associazioni che si occupano di questi temi. Abbiamo incontrato Silvia Menon grazie all’intermediazione di Alberto Busson, candidato consigliere, che ci ha procurato l’appuntamento. La candidata Sindaco, gentile e collaborativa, ha accolto il nostro programma sottoscrivendolo in pieno”. Questi gli unici due candidati che si sono impegnati.

La Lav infatti prosegue: “Ezio Conchi è stato subito disponibile ad incontrarci ma non ha firmato le nostre richieste. Ci ha invece presentato quanto scritto a favore di soli cani e gatti, nel suo programma. Punti un po’ scarni, visto i vari problemi che si possono riscontrare nel territorio comunale. Monica Gambardella abbiamo provato a contattarla in tutti i modi, ma a parte gli interventi pubblici non siamo riusciti ad incontrarla. Il programma le è stato inviato via mail ma probabilmente non era interessata a sottoscriverlo. Gli altri 3 candidati invece abbiamo provato a contattarli sia via mail che tramite Facebook, con messaggi privati nelle loro pagine ufficiali, ma le mail trovate su internet erano sbagliate e i messaggi non sono stati letti. Gianni Saccardin però, nel 2015 aveva sottoscritto il nostro programma e speriamo che in questi anni non abbia cambiato idea”.

E conclude Silvia Mariani, responsabile Lav locale: “La LAV è da sempre una Associazione apartitica ma pensiamo che i cittadini con il loro voto possano fare molto anche per chi non ha voce. Quindi chiediamo ai residenti del Comune di Rovigo di tenere conto, alle prossime elezioni amministrative, anche di chi può fare dei gesti tangibili a favore di animali e ambiente. Ricordiamo infine che il Sindaco è il primo responsabile di tutti gli animali presenti sul territorio comunale e che, chiunque diventi Primo Cittadino dovrà occuparsi coscientemente anche di loro e la collaborazione con le Associazioni renderà questo compito meno gravoso”.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.