03 Maggio 2019 13:06

BADIA POLESINE

La “Casa del sorriso” non sorride più

Adesso Badia: "Il bilancio è stato approvato con un ‘buco’ che supera i 318 mila euro"


BADIA POLESINE – Arriva forte e chiara la presa di posizione del gruppo consigliare di Badia Polesine, Adesso Badia, contro l’approvazione del bilancio della casa di riposo badiese. “La “Casa del Sorriso” non sorride più, soprattutto dopo la pubblicazione dell’ultimo bilancio di esercizio 2018 che è stato approvato con un ‘buco’ che supera i 318 mila euro” spiegano i consiglieri.

“Notizia che non mitiga l’annunciato miglioramento dei conti per il 2019, visto che questa situazione è stata migliorata scaricando principalmente sull’aumento delle rette che i famigliari degli ospiti dovranno subire anche quest’anno – spiegano -.  Questo Cda sta avviando la nostra casa di riposo, che ricordiamo essere bene collettivo dei badiesi, verso una incertezza economica piuttosto preoccupante, che ci porta a nutrire dei forti dubbi anche sul mantenimento degli standard qualitativi dei servizi offerti. Senza contare che vi è una spaccatura interna (forse politica?) all’interno dello stesso cda: difatti nella delibera di approvazione del bilancio di esercizio 2018 notiamo come uno dei consiglieri presenti abbia votato contro anche se non ci è dato sapere (sempre per amor di trasparenza) chi e con quali motivazioni. Possiamo solo consolarci del fatto che il consigliere contrario forse ha iniziato a prendere atto che l’attuale gestione del Cda non sia produttiva di risultati positivi”.

E concludono: “Resta quindi da capire che cosa accadrà: siamo ormai ad un anno dalle elezioni regionali del 2020 ed è ormai noto lo stato di sofferenza di molte IPAB regionali, ma rimaniamo ancora in attesa (dal 2015) della tanto agognata riforma di “Zaia” che ancora non è stata approvata in Consiglio regionale. Che cosa sta aspettando la Regione? Che la situazione sia decisamente al collasso e totalmente irrecuperabile?”.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.