15 Maggio 2019 15:25

ADRIA

I Creedence Clearwater “Revived” al Comunale

Altro appuntamento fuori programma nella stagione teatrale venerdì 17 maggio alle ore 21


ADRIA – Dopo il grande successo di Alessandro Bergonzoni sabato scorso, che ha lasciato un segno indelebile nei tanti spettatori intervenuti ad assistere alla sua performance in “Trascendi e sali”, ecco che, prima di quello che sarà lo spettacolo sold-out della rassegna (ovvero Marco e Pippo – L’unico duo che è un trio, in “Assai in pace”  – sabato 18 maggio, che registra da due mesi il tutto esaurito) il calendario della stagione prevede un’ulteriore opportunità per il pubblico del Delta, per un week-end caratterizzato dalla diversificazione dei generi di spettacolo proposti.

Il secondo appuntamento fuori abbonamento della “Stagione 2019” al Teatro comunale di Adria, a cura dell’Associazione Tempi e Ritmi, venerdì 17 maggio alle ore 21, sarà infatti il concerto dei Creedence Celarwater “Revived” guidati da Johnny “Guitar” WIlliamson. Quindi il ritorno del rock al Teatro comunale, in quello che per antonomasia è il “tempio” della lirica, dato che nella storia  era già avvenuto, addirittura con il tour italiano dei Genesis nel 1972. Quello dei Credence Clearwater “Revived” è un super-gruppo internazionale  di grandi ed esperti musicisti, formato, oltre che  da Johnny “Guitar” Williamson (virtuoso chitarrista dei Titanic, che ha suonato anche con Animals, Spencer Davis, Steve Cropper)  dal “vecchietto terribile” Wally Day alla batteria, dal magnetico Chris Allen al basso e dall’esuberante John W. Doyle cantante e chitarrista, che con  i loro concerti e i loro dischi  da circa trent’anni fanno rivivere le atmosfere, le canzoni, i suoni e la magia di successi di quei mitici Creedence Celarwater Revival, la band che suonò a Woodstock nel 1969 e si sciolse nel 1972 per la separazione artistica dei due fondatori, i fratelli Fogerty.  Quest’anno in cui si celebrano  i 50 anni dal festival di Woodstock.

L’anello di congiunzione tra i “Revived” e la band mitica e originaria dei fratelli Fogerty si deve al fatto che Williamson con i suoi “Titanic” (per molte settimane al n.1 della hit parade con  “Sultana”) condivise negli anni settanta alcuni dei palchi calcati da Tom Fogerty, il quale aveva dichiarato, senza poi mai riuscire a farlo davvero, di voler tornare a far splendere nuovamente con una nuova band la gloria delle sue canzoni, anche senza il fratello John, che si era ritagliato una carriera solista nel mondo del country. Fu circa trent’anni fa che Williamson, anche come omaggio a Tom Fogerty scomparso per un male incurabile nel 1990, fondò, con Chris Allen & c., i Creedence “Revived”, proprio per far “rivivere” al pubblico, soprattutto europeo, quell’epopea e il successo di canzoni  come “Proud Mary”, “Have you ever seen the rain”, “Molina”, “Fortunate son”, “Heard it to the grapevine” “Green river” che c’era tanta voglia di riascoltare. Il tour teatrale 2019 (“the 50th anniversary of Woodstock tour”) anticipa quello estivo, che li vedrà nei festival, nei parchi e nelle piazze in tutta Europa (in Germania, Svizzera, Austria, Ungheria, Polonia, Rep.Ceca, ed in Italia dove le date finora rese note sono: Porcia (PN) 1 agosto – Tirolo (BZ) 2 agosto).

Il concerto di Adria sarà aperto dalle esibizioni dell’emergente cantautore country Johnny Ponta e della giovane band rock cross-over The Mods. Ci sono ancora posti disponibili. Prezzi dei biglietti: platea e palchi: Euro 25/23/15 –  galleria: Euro 18/16/15. In vendita presso la Pro Loco Adria, nonchè presso il sito www.vivaticket.it, presso i punti vendita Viva Ticket e venerdì dalle ore 18 presso il botteghino del Teatro comunale.
Info 351.9220080  www.tempieritmi.it

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.