12 Maggio 2019 13:13

ELEZIONI ROVIGO

 Antonio Silvio Calò arriva a Rovigo: “Smettiamola con le campagne d’odio”

Il professore di Treviso, candidato alle Europee, offre il proprio sostegno a Edoardo Gaffeo


ROVIGO – “E’ sempre un’emozione venire a Rovigo: mia madre era proprio di questa città, grazie per avermela data”. Esordisce con un pensiero alla madre, proprio nella giornata della festa della mamma, Antonio Silvio Calò, il professore del liceo Canova di Treviso da sempre in prima linea nel sociale che con la sua candidatura intraprende per la prima volta la carriera politica. Il professore ha voluto essere a Rovigo anche a sostegno dell’altro professore, Edoardo Gaffeo, candidato sindaco alle comunali per il centrosinistra.

“Smettiamola con le campagne d’odio – esordisce Calò -. Questa gente non ha risposte per risolvere i problemi: fa semplicemente un’opera di semplificazione attraverso slogan e selfie. Non sono comportamenti da persone adulte, nemmeno i bambini sono così superficiali. L’immigrazione non è un problema che si risolve dall’oggi al domani: serve una programmazione, una visione. Ed è quella che voglio portare in Europa. La complessità di un problema di questo genere va affrontata con serietà. La via della.democrazia é confronto e scontro in un clima di rispetto reciproco. Oggi invece siamo davanti a una semplificazione, e chi studia storia come me lo sa che la semplificazione porta dritto dritto alle dittature”.

Calò parla anche di violenza: “Non si può di fronte alle persone rispondere con la violenza, tutto ciò è propedeutico alla giustizia sommaria. Dico no alle armi in ogni loro forma”.

E su Gaffeo afferma: “E’ una persona che sa dialogare e ascoltare i cittadini, un’opportunità da non lasciarsi sfuggire. Ha una visione, è una persona esperta e intelligente, sensibile e preparato. Spero che i cittadini di Rovigo lo capiscano”.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.