17 Aprile 2019 16:17

POLESELLA

Zes, sviluppo sostenibile e meno burocrazia con lo “sportello impresa”: ecco la ricetta di Raito per lo sviluppo economico

Punti fondamentali del programma di Polesella Domani sono le infrastrutture per le aziende e l'istituzione di una commissione economica permanente


POLESELLA – E’ stato un successo l’incontro organizzato lunedì sera in sala degli Agostiniani dal sindaco di Polesella, Leonardo Raito, per parlare di Zes, zone economiche speciali, con i vertici di Confindustria.

Un progetto, quello della Zes, che il Raito vede come un’enorme opportunità e sui cui si basa anche il suo programma elettorale, con la lista “Polesella Domani”, per quanto riguarda lo sviluppo economico. Ci sono vari interventi previsti ed elencati nero su bianco tra i suoi intenti, infatti, per favorire lo sviluppo economico del territorio, aumentando il dialogo tra amministrazione e imprese, potenziando le infrastrutture e supportando lo sviluppo sostenibile nel rispetto dell’ambiente, facendo infine nascere lo “sportello impresa”.

“L’inserimento del territorio comunale nella Zona Economica Speciale rappresenta la grande opportunità del prossimo decennio, con possibili ricadute, per la zona polesana, di centinaia di milioni di euro e di migliaia di posti di lavoro – spiega Raito -. La ZES attirerà investimenti, favorirà il recupero e la riqualificazione di vecchi spazi ed aree produttive, attirerà famiglie interessate alle rinnovate possibilità occupazionali”.

Ed ecco come il candidato sindaco per le prossime amministrative vede l’intervento del Comune per far sì che questa possibilità diventi realmente concreta: “Il Comune di Polesella potrà guidare i processi e i fenomeni che si genereranno, con un ruolo da protagonista – spiega Raito -. Inizieremo istituendo una commissione economica permanente per favorire l’incontro tra le esigenze delle imprese, il territorio, e gli uffici comunali. Opereremo per un accesso alle infrastrutture fondamentali (fibra e altre) per le imprese e per realizzare le opere che possono sostenere gli insediamenti. Lavoreremo per favorire l’approdo di aziende in paese che possano far coesistere sviluppo sostenibile e capacità occupazionale. Coordineremo attività con le associazioni di categoria. Istituiremo un apposito sportello impresa necessario per informazioni rapide e veloci e per uno snellimento della burocrazia”.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.