23 Aprile 2019 10:30

DAL MONDO

Una rodigina a Parigi a pochi giorni dall’incendio: “Si avverte la tristezza”

Una cittadina ha raccolto per Rovigoindiretta le sensazioni che aleggiano attorno la cattedrale di Notre Dame andata distrutta dal rogo: ecco le foto


PARIGI – Tutti quanti noi, lunedì 15 aprile, abbiamo sentito una piccola fitta di tristezza nel vedere la bellissima cattedrale di Notre Dame andare a fuoco, nel cuore di Parigi. Un’opera architettonica di inestimabile valore, un simbolo della cultura e dell’arte europea conosciuta in tutto il mondo è stata avvolta dalle fiamme a causa di un incendio divampato, molto probabilmente, da qualche corto circuito dovuto ai lavori di ristrutturazione in corso.

Nel Week end pasquale, una rodigina di si trovava proprio a Parigi ed ha raccolto le sensazioni e l’atmosfera che aleggia attorno alla cattedrale, inviando anche alcune foto. “Purtoppo tutta l’soletta di Notre Dame è chiusa e non si può accedere nemmeno a piedi – racconta Margherita – i francesi sono ancora increduli e si sente nell’aria la tristezza per l’accaduto. Regna un silenzio strano attorno alla cattedrale, anche se parecchi sono i turisti presenti.”

“Una cosa che rattrista e, in qualche modo indigna i parigini, è che i gillet gialli continuano a protestare in maniera violenta – prosegue nel suo racconto la rodigina – sembra quasi che tutto ciò che è successo qui e ciò che succede nel mondo non gli importi e che anzi, non abbiamo proprio a cuore la loro città”.

Al di là delle polemiche scatenate da questo incidente in cui, fortunatamente, non ci sono state vittime nè feriti, noi italiani che siamo impastati e cresciuti tra bellezza ed arte non possiamo non rammaricarci nel vedere un’opera imponente così distrutta. E ciò che forse fa più male è vedere come l’uomo, davanti a fatti tristi, accidentali o voluti che siano, non si ferma a riflettere e a comprendere che violenza e distruzione non porteranno mai da nessuna parte.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.