21 Aprile 2019 10:29

LA BUONA NOTIZIA

Un benefattore di Castelguglielmo salva i 25 cavalli abbandonati a Ostellato

Gli animali saranno trasferiti nella frazione di Bressane


CASTELGUGLIELMO –  L’allarme era scattato l’anno scorso, quando nel ferrarese, più precisamente in zona Ostellato/Comacchio, erano stati trovati oltre 20 cavalli lasciati allo stato brado, abbandonati a se stessi, che rischiavano di morire senza cibo e acqua, senza contare i vari problemi scaturiti per la riproduzione incontrollata anche tra fratelli e la mancanza di igiene. Ora, grazie a un privato della frazione di Bressane, a Castelguglielmo, questi cavalli hanno trovato casa. Una bellissima notizia che arriva proprio per il giorno di Pasqua.

“A seguito dell’asta del terreno in cui vivono gli animali, dei vari decreti emessi dalla Procura di Ferrara e dell’intenso lavoro di confronto tra tutti i soggetti interessati – spiega il consigliere regionale emiliano Paolo Calvano, insieme al sindaco di Ostellato Andrea Marchi -, è stata individuata una nuova casa per gli animali, nella frazione polesana di Bressane. Ringraziamo la sensibilità dell’allevatore di equini con attività agricole e di equitazione, che ha dato infatti la propria disponibilità per accogliere a titolo gratuito presso la propria azienda i cavalli”.

L’intera operazione è seguita anche dall’Ulss emiliana e polesana, oltre che dall’associazione Horse Angels, che ha verificato tutti i criteri sanitari. “Inizialmente si era pensato alla realizzazione di un’oasi destinata ai cavalli all’interno delle Vallette di Ostellato – spiegano gli amministratori – Il progetto predisposto dalla Regione, in accordo con il Comune di Ostellato, i servizi veterinari e l’associazione Horse Angels, nonostante garantisse la permanenza degli animali sul territorio era limitato a un numero ristretto di cavalli. Pertanto, abbiamo valutato diverse soluzioni proprio per assicurare il pieno benessere di tutti e 24 gli animali”.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.