15 Aprile 2019 12:35

EVENTO

Ti presento un amico: un pomeriggio per scoprire nuovi libri

L'accademia dei Concordi organizza un ciclo di incontri per presentare opere di recente pubblicazione


ROVIGO – L’Accademia dei Concordi, sotto l’egida del suo Consiglio Direttivo e del suo Presidente, professor Giovanni Boniolo, promuove una nuova iniziativa diretta e coordinata dal socio professor Matteo Santipolo, ordinario di didattica delle lingue moderne presso l’Università  di Padova.

Tale iniziativa, denominata “Ti presento un amico..” è volta alla presentazione di volumi di recente pubblicazione, tanto di autori locali quanto di livello nazionale. L’idea è quella di mettere assieme libri che trattano tematiche anche distanti tra loro, ma che possano coinvolgere diverse tipologie di pubblico e, contemporaneamente, offrire al lettore rodigino e polesano l’occasione di venire a contatto ed esplorare nuovi possibili ambiti di interesse. A tale scopo verranno di volta in volta presentati dai loro stessi autori tre o quattro volumi, a ciascuno dei quali verranno dedicati una ventina di minuti, più eventuale tempo per un breve dibattito col pubblico in sala, per un totale di circa due ore.

Il primo di questi incontri si terrà mercoledì 17 aprile alle 17 presso la Sala degli Arazzi dell’Accademia, dove si presenteranno: di Emanuela Signorini, Il sangue nero di Mussolinia, un romanzo che tratta una parte sconosciuta della storia recente di un gruppo di rodigini, di Paolo Celin, Eroi dimenticati, un saggio storico che vede protagonisti rodigini, di Luca Boaretto, Lo spazzino delle stelle, una storia di redenzione di un autore rodigino apprezzato in tutta Italia che parla di alcolismo e di stelle, di Massimno Tosini, La sanità  del XXI secolo, un saggio di un sociologo rodigino che discute della complessità  della sanità  contemporanea.

È previsto anche l’intervento del professor Roberto Ragazzoni, Direttore Osservatorio Astronomico di Padova. L’ingresso è libero.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.