10 Aprile 2019 16:34

INQUINAMENTO

Sversamento liquami nel Po, parte da Torino ma scatta l’allarme ambientale

Bartelle Ruzzante e Guarda (AMP): “La Regione intervenga per scongiurarne il deflusso fino al mare”


POLESINE – La scorsa settimana nel torinese si è verificato lo sversamento di liquami nel Fiume Po da un allevamento di suini. L’evento ha provocato la morte di cinque tonnellate di pesci. Si tratta di un
inquinamento ambientale gravissimo, che ha avuto ricadute su tutto il corso del Po, arrivando quindi fino al Polesine. Ovvio che in questi giorni l’allarme ambientale sia alto e le acque poste sotto il controllo costante per evitare che ci sia una propagazione dell’agente inquinante.

Sul tempa intervengono anche i consiglieri Regionali veneti Patrizia Bartelle (Italia in Comune), Piero Ruzzante (Liberi e Uguali) e Cristina Guarda (civica AMP): “Ora, se non lo hanno già fatto, quei liquami defluiranno lungo il Po attraverso il Veneto e il Polesine (dove le acque del Po vengono utilizzate per l’acqua potabile) e raggiungeranno il mare. Il pericolo di un danno alle persone e alla flora e fauna fluviali e marini è inaccettabile. Abbiamo quindi chiesto alla Regione – concludono Bartelle, Ruzzante e Guarda – quali azioni straordinarie ed urgenti intenda porre in essere per garantire la raccolta dei liquami prima che defluiscano fino al mare. L’allerta ambientale, nel veneto dei Pfas e della plastica che ha invaso il Canalbianco (con le foto-denuncia di Greenpeace Italia), è massima”.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.