09 Aprile 2019 13:48

ADRIA

Schede ospedaliere, la città risponde presente all’appello dell’amministrazione

Cori in teatro, riflessioni e social: i cittadini si battono per l'Ospedale


ADRIA – Il sindaco Omar Barbierato in un comunicato mette in luce quanto i cittadini adriesi siano disposti a lottare e non accettare la presente situazione riguardo le schede ospedaliere.

“Di fronte al taglio di primari e posti letto che annulla l’Ospedale di Adria la Città ha risposto all’appello dell’Amministrazione Adriese – spiega Omar Barbierato – . Tra sabato e domenica 10 mila persone hanno dato il loro appoggio sui social, centinaia hanno lasciato un messaggio personale sul “muro” per l’Ospedale predisposto nel ridotto del Teatro, l’intero teatro sabato sera si è alzato in piedi e ha alzato la propria voce gridando “Salviamo l’Ospedale di Adria”, striscioni con la stessa scritta stanno sbucando su finestre e balconi del centro e delle Frazioni”.

Il primo cittadino continua: “Ora è il momento di agire, di alzare i cuori e tirare fuori i denti. Mercoledì 10 aprile alle 17.30 ci sarà un incontro informativo col Direttore Compostella e gli assessori regionali del territorio alla casa delle Associazioni. Chiediamo agli adriesi di partecipare con noi giovedì 11 aprile in Regione Veneto per l’audizione in V commissione, che è stata comunicata dalla Regione alla nostra Conferenza solo ieri pomeriggio: partenza in treno da Adria alle 13.55 e ritorno da Venezia alle 18.30 o 19.19. Infine, sabato 13 aprile, aderiamo alla manifestazione organizzata dai Sindacati con corteo alle 9 davanti al comune fino all’Ospedale, e trasferimento poi all’Ospedale di Rovigo alle 1030. – Omar Barbierato conclude – In alto il cuore e fuori i denti per l’Ospedale di Adria, il nostro diritto alla Sanità e alla Salute: non siamo cittadini di serie B”.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.