23 Aprile 2019 14:18

OCCHIOBELLO

Piano asfaltature, stanziati 100mila euro con decreto ministeriale

I lavori sono stati affidati alla ditta Eredi Fantoni: coinvolgeranno anche le frazioni


OCCHIOBELLO – Lavori per sistemare le strade al via. Sono stati affidati alla ditta Eredi Fantoni i lavori di asfaltatura nel Comune di Occhiobello, da realizzare grazie a un contributo ministeriale.

“È del 10 gennaio scorso – scrive il Comune di Occhiobello -, un decreto del mistero dell’Interno rivolto a ‘investimenti per la messa in sicurezza di scuole, strade, edifici pubblici e patrimonio comunale’ che destina 100 mila euro ai Comuni con un numero di residenti compreso fra 10mila e 20mila abitanti. Come da decreto, le amministrazioni dovranno iniziare il cantiere entro il 15 maggio, condizione che permetterà di ricevere una prima quota pari al cinquanta per cento, il resto del contributo sarà erogato alla fine dell’intervento, dopo l’invio delle certificazioni di collaudo. L’affidamento dell’appalto è avvenuto tramite mercato elettronico”.

Prosegue il Comune di Occhiobello: “I tratti di strada inseriti nel piano di manutenzione straordinaria del manto stradale si trovano a Occhiobello, Santa Maria Maddalena, zona industriale e periferie: via Canazei, Terracini, Nenni, Arena, Einaudi, Poazzo superiore, dell’Industria, Bolzano, Allende, don Primo Mazzolari. Il decreto ministeriale ha suddiviso per fasce i Comuni considerando quelli con popolazione inferiore ai 2mila abitanti (40mila euro di contributo), tra i 2mila e 5mila abitanti (50mila euro), fra 5.001 e 10mila abitanti (70mila euro), fra 10.001 e 20mila (100mila euro)”.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.