11 Aprile 2019 14:04

PALAZZO CELIO

Onore ai due giovani combattenti volontari con l’Ypg: Claudio Locatelli e Marco Gelhat

I due ragazzi hanno combattuto per la libertà in Siria a fianco di Lorenzo Orsetti


ROVIGO – La Provincia di Rovigo vuole celebrare i due combattenti polesani, di origine o di fatto, che sono partiti come volontari per liberare il popolo siriano dall’Isis, combattendo a fianco di Lorenzo Orsetti, giovane deceduto proprio in battaglia. A loro avevamo già dedicato due interviste: sono Claudio Locatelli (LEGGI L’INTERVISTA) e Marco Gelhat (LEGGI INTERVISTA).

“Sono molto felice e orgoglioso di incontrare questi due combattenti per la libertà – introduce Ivan Dall’Ara, presidente della Provincia di Rovigo -. Sono da sempre schierato per la solidarietà tra tutti i popoli. L’anno scorso il consiglio regionale e il comune di Ceregnano hanno votato all’unanimità la risoluzione a difesa del popolo curdo, popolazione con cui questi due giovani si sono schierati partendo come volontari, a spese loro, per liberare il popolo siriano. Porterò anche in consiglio provinciale la stessa proposta: bisogna essere messaggeri di pace e non solo a parole. Le loro azioni servano da esempio”.

Claudio Locatelli , giornalista e responsabile tecnico del Mud Obstacle park di Rovigo, racconta poi perché hanno deciso di partire: “Ogni combattente ha un percorso personale. Ci ha portato lì il nostro senso del dovere, noi siamo nati nel lato fortunato del mondo e stiamo ridando agli altri quello che abbiamo. Personalmente, intervengo sempre quando vedo qualcosa di sbagliato. In questo caso, quando vidi intere famiglie senza le proprie figlie, nel 2014, decisi di partire. Non tollero di vedere donne segregate e considerate come oggetti”.

Lo segue Marco Gelhat, studente rodigino: “Le nostre azioni si ricollegano al sentimento di patria umana comune che ci spinge a partire – spiega – di cui parlava lo stesso Che Guevara”.

Entrambi i giovani si sono arruolati nelle YPG, Unità di autodifesa popolare in Siria. Le milizie Ypg nascono nel 2004, ma soltanto nel 2012 vengono organizzate come vero e proprio esercito dei curdi siriani. Proprio dal luglio del 2012 le forze Ypg appaiono tra gli attori protagonisti della guerra civile siriana iniziata pochi mesi prima. Ne faceva parte anche Orsetti, il giovane toscano colpito dal fuoco siriano proprio un mese e mezzo fa.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.