11 Aprile 2019 18:15

I.CONSULTING

Nuovo codice della strada: scooter 125 in autostrade e tangenziali, no al divieto di fumo

ARTICOLO SPONSORIZZATO


Scooter 125 anche in autostrada e tangenziale (ma solo se si è maggiorenni), multe salate per chi utilizza il cellulare alla guida. Sono queste alcune delle novità che arriveranno con il via libera al nuovo codice della strada: il provvedimento dovrebbe approdare alla Camera a inizio maggio.

Nuovo codice della strada, le novità in arrivo
trovato un’intesa di massima sulle modifiche da apportare al codice della strada, ricorda l’Agi, ma al momento l’unico punto che ancora divide è l’aumento dei limiti di velocità a 150 Km/h sulle autostrade a tre corsie.
C’è anche la proposta di abbassare il limite di velocità su alcune strade extraurbane soprattutto nei pressi dei grandi centri.

Nuovo codice della strada, multe salate per chi usa il cellulare
Sparisce la norma sul divieto di fumo, mentre sono previste multe da 422 a 1.697 euro per chi viene sorpreso a utilizzare telefoni e smartphone durante la guida, con la sospensione della patente da sette a trenta giorni e da uno a tre mesi nel caso di reiterazione dell’infrazione .

Tra le altre novità, la possibilità per i ciclisti di andare contromano e di avere uno spazio ad hoc davanti agli stop e ai semafori, che sarà valutata dalle amministrazioni comunali, a cui viene rivolto l’invito di inserire maggiori tutele per chi va in bicicletta.

Previsti anche più controlli
In arrivo anche norme su monopattini, skate e hoverboard mentre le moto elettriche potranno andare in autostrada. Confermata l’abolizione della tassa di possesso per i veicoli storici e la cancellazione dell’obbligo degli anabbaglianti di giorni per le auto fuori dai centri abitati.

Stop al sovraccarico dei mezzi pesanti e alla possibilità di guidare un veicolo immatricolato all’estero se da oltre 60 giorni si ha residenza o la sede dell’impresa in Italia.

Prevista anche la gratuità dei parcheggi per disabili, strisce rosa per le donne incinte.

Ci sarà anche una stretta su controlli, con la polizia stradale che potrà sottoporre l’automobilista a un test antidroga ogni volta che lo riterrà necessario, senza più la necessità che questi manifesti segnali di alterazione.

 

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.