05 Aprile 2019 12:02

SANITA'

Il punto nascite di Adria non si tocca

A comunicarlo è l'assessore regionale per la sanità Lanzarin


ADRIA – L’annuncio arriva tramite l’assessore regionale alla sanità Manuela Lanzarin, il punto nascite di Adria non verrà toccato, nonostante i parti all’interno della struttura siano meno di 500 l’anno. E’ stata chiesta e accettata infatti la deroga ministeriale per mantenere aperto il reparto.

Questo permette alle famiglie del Bassopolesine di tirare un sospiro di sollievo, per loro fare riferimento alla struttura ospedaliera di Rovigo significherebbe dover percorrere molti chilometri in più in una situazione in cui il dilatamento delle tempistiche diventa pericoloso.

Anche Piove di Sacco e Valdagno, punti nascita nelle stesse condizioni di quello adriese, sono salvi.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.