27 Aprile 2019 13:27

ELEZIONI ROVIGO

Ecco la lista e il programma di Casapound

Il candidato sindaco Venuto ha tenuto la presentazione insieme agli aspiranti eurodeputati Cadorna e Bussinello


ROVIGO – Nella tarda mattinata di sabato 27 aprile si è tenuta la presentazione della lista e del programma di Casapound Italia alle prossime elezioni amministrative nel capoluogo. Presenti il responsabile provinciale e candidato sindaco Marco Venuto e i candidati alle europee Carlo Andrea Cardona (coordinatore regionale Casapound Veneto) e Roberto Bussinello (responsabile politico Casapound Veneto).

“E’ un grande successo per Casapound quest’anno – ha dichiarato Marco Venuto, candidato sindaco – presentarsi sia alle elezioni amministrative sia a quelle europee, ringraziamo i tanti cittadini rodigini che, con grande entusiasmo, hanno sottoscritto la lista e il programma”.

Ecco i nomi degli aspiranti consiglieri comunali: Marco Dall’Oca, Luca Fabbri, Mirko Dasini, Annalisa Cappello, Cinzia Venuto, Alessandro Finotti, Umberto Zamboni, Fabio Rausa, Giorgio Borgato, Loris Sacchetto, Jessica Libero, Veronica Martinelli, Maria Rosa Brasolin, Stefano Venuto, Emanuele Stocco, Silvana Scottini, Andrea Sartori, Sabrina Albertin, Arianna Ceccato, Patrizia Nati, Giulia Giuseppin, Rosa De Nunzio.

“Come Casapound – ha dichiarato Roberto Bussinello, responsabile politico Veneto del partito – siamo per l’uscita dall’Europa e dall’Euro. Pur condividendo le politiche migratorie della Lega siamo fortemente contrari alle posizioni socio-economiche che sta assumendo prestando il fianco al Movimento 5 Stelle. Riteniamo necessario il ripristino dell’identità italiana da un punto di vista culturale, economico e industriale. In ogni ambito di intervento i primi beneficiari devono essere gli italiani”.

“La nostra – ha dichiarato Marco Venuto, responsabile provinciale del partito – è una squadra di candidati-militanti, non cerchiamo persone solo per i loro ‘pacchetti’ di voti. Abbiamo un programma concreto e realizzabile. Il primo punto è il sociale: gli italiani devono venire prima in ogni ambito di supporto come alloggi e asili. Il secondo punto è la sicurezza. In città la criminalità è all’ordine del giorno, alcune aree sono in mano a persone sbandate. Noi proponiamo i controlli di vicinato: cittadini che si coordinano volontariamente per segnalare situazioni di disagio e di rischio aiutando così le forze dell’ordine”.

“Quella del controllo di vicinato – ha spiegato Carlo Andrea Cardona, coordinatore regionale Veneto del partito – è una pratica comune e molto diffusa nel mondo anglosassone e nel nord Europa. Non è una ronda ma una forma di intelligence per riportare il cittadino al centro dell’amministrazione. Noi siamo i “sindacalisti” degli italiani, vogliamo dare ai rodigini il controllo della città”.

“Il terzo punto del programma – prosegue Venuto – è il rilancio centro storico. Proponiamo azioni shock come l’abolizione dei parcheggi a pagamento dalle 16 alle 7, la promozione dei prodotti locali e l’istituzione di una card per i giovani dai 18 ai 30 anni che, attraverso sconti e promozioni, incentivi la crescita del centro”.

È inutile cambiare gli attori se non si cambiano i registi – conclude Venuto – il vero voto utile è quello dato a Casapound a difesa degli italiani”.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.