12 Aprile 2019 07:15

REGIONE VENETO

Difesa del suolo: cantieri al via a Rosolina mare per 600mila euro

L'assessore Bottacin: "Saranno avviati lavori di ripascimento manutentivo"


VENEZIA – Sono numerosi i cantieri, che si stanno completando per la sicurezza delle spiagge venete. E molti saranno avviati nelle prossime settimane lungo le coste del Veneto. Si va da interventi per la messa in sicurezza degli arenili a Jesolo, a opere di difesa a Bibione e Isola Verde, ad interventi di ripascimento a Rosolina e di riqualificazione ambientale a Caorle. Opere per un importo complessivo pari a oltre 7 milioni 450 mila euro.

Sui litorali di Rosolina Mare, in Comune di Rosolina, ed Isola Verde, in Comune di Chioggia, dal 20 aprile saranno avviati lavori di ripascimento manutentivo pari a 600mila euro. Sempre a Isola Verde si stanno completando gli interventi di difesa dei litorali dall’erosione e di riqualificazione ambientale della fascia costiera ai quali sono stati destinati 1.872.900 euro.

Per quanto riguarda Jesolo, nell’arco di una settimana, è previsto il completamento della messa in sicurezza dell’arenile di fronte al Villaggio Marzotto, un’opera da 50 mila euro, e dal 15 aprile inizierà un intervento di ripristino dell’arenile di fronte alla pineta di Cortellazzo, in destra del fiume Piave, per 329mila euro.

A Bibione si sta ultimando il secondo stralcio dei lavori per la realizzazione di opere strutturali per la difesa della spiaggia, che prevede un ripascimento strutturale con utilizzo del sabbiodotto e interventi complementari di ricomposizione ambientale pari a un milione e 100mila euro. In fase di completamento anche la riqualificazione ambientale e turistica, con il riordino delle opere di difesa delle fasce costiere e delle foci fluviali tra Piave e Livenza, a Caorle per 3 milioni 500mila euro.

“Oltre a tutto ciò – precisa, infine, l’assessore regionale alla difesa del suolo Gianpaolo Bottacin– stiamo provvedendo ad avviare alcuni ripascimenti anche lungo i litorali di Eraclea Mare e Sottomarina di Chioggia.  Il nostro piano di interventi, comunque, non si esaurisce qui. Continueremo a monitorare la situazione con particolare attenzione, al fine di garantire l’avvio della nuova stagione turistica per assicurare agli operatori le migliori condizioni possibili”.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.