02 Aprile 2019 16:56

LENDINARA

Come rilanciare il commercio in centro? Affitti gratuiti per un anno

L'iniziativa del sindaco Luigi Viaro si unisce all'abolizione delle tasse di occupazione del suolo pubblico e della Tari


LENDINARA – Come fare per rilanciare il commercio in centro storico? Il sindaco di Lendinara, Luigi Viaro, ha la risposta pronta: “Regalare” il primo anno di affitto ai nuovi imprenditori che decidono di investire in centro città. Una decisione che sta piacendo non solo a Lendinara, ma anche ai comuni limitrofi, che stanno prendendo spunto da questa decisione.

“Non si tratta di contributi a pioggia, ma di un bando preciso che uscirà a giorni – spiega Luigi Viaro -. Assegneremo alle nuove attività, che siano valevoli e soprattutto fondate su un progetto a lungo termine, un contributo per coprire gli affitti del primo anno di attività. Per ora il plafond stabilito è di 10mila euro: se già riuscissimo a portare in centro 3-4 nuove attività gestite da giovani sarebbe un grande successo. Il tutto è stato permesso grazie ai finanziamenti del Distretto del Commercio, in collaborazione con la Regione”.

Anche Lendinara, infatti, ha risentito della crisi del commercio in centro storico. Piano piano, le piazze rischiavano di svuotarsi dalle attività schiacciate dal peso della grande distribuzione. Ma da quattro anni l’amministrazione comunale ha iniziato a lavorare su questo tema: “Prima abbiamo abbellito il centro storico, curando il decoro urbano e investendo su nuovi immobili. E’ importante avere un bel centro città per attrarre negozi e clienti – spiega Viaro -. Poi abbiamo stretto una convenzione con RovigoBanca, per aiutare i commercianti che volevano risistemare la facciata dei loro negozi, ristrutturandola. Infine abbiamo deciso di  contribuire economicamente, sia attraverso il bando per gli affitti, che tra poco sarà pronto, sia abbattendo la Tari per bar e ristoranti, sia abolendo il pagamento della tassa per l’occupazione del suolo pubblico per ombrelloni e plateatici”.

Una scelta che sta funzionando: “Stanno aprendo le prime attività gestite da giovani e ne sono molto contento – conclude Viaro -. Spero che ora, grazie a quest’ultima iniziativa ne arrivino altri: per cambiare le cose servono progetti a lungo termine e piccoli passi, da fare uno alla volta”.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.