17 Aprile 2019 16:58

EDILIZIA

Cercasi giovani specializzati da assumere: l’appello dell’Ance

Il settore delle costruzioni oggi è composto da circa 1.976 addetti nell’intera Provincia


ROVIGO – Le imprese edili del Polesine cercano e assumono giovani specializzati. Dei 13 profili junior reclutati nel periodo compreso fra settembre 2017 e i dodici mesi successivi, ben 6 provengono dalla Scuola Edile di Rovigo. Il dato, fornito da Ance, evidenzia come il settore delle costruzioni oggi composto da circa 1.976 addetti nell’intera Provincia, chieda manodopera sempre più qualificata.

La trasformazione dei materiali, dei sistemi e degli impianti ha avviato negli anni Novanta un importante processo di sviluppo. Le nuove norme tecniche, la crescente attenzione del committente al rispetto dell’ambiente, al risparmio energetico, alla sicurezza sismica, all’isolamento acustico, hanno incoraggiato nel tempo la ricerca di soluzioni via via più performanti. Inoltre, è cresciuta la domanda di lavorazioni specialistiche, dai serramenti ai cappotti e il ramo dell’impiantistica si è esteso all’elettronica e alla domotica, per consentire la gestione dei consumi da remoto. L’evoluzione del mercato impone l’impiego di figure qualificate, capaci di gestire il processo produttivo nella sua complessità. È questo l’obiettivo – e il valore aggiunto – del percorso di formazione triennale offerto dalla Scuola Edile di Rovigo.

Ne è convinto Paolo Ghiotti, Presidente di Ance Rovigo – Sezione Edili di Confindustria Venezia Area Metropolitana di Venezia e Rovigo – Territoriale di Rovigo: “Gli studenti che frequentano il percorso triennale per ottenere il titolo di Operatore Edile – dichiara – acquisiscono abilità e competenze sulle nuove metodologie per una costruzione di qualità. Dalla conoscenza dei nuovi materiali alla corretta progettazione dell’involucro edilizio, attraverso lo studio del disegno AutoCAD e BIM. In questo modo, la formazione diventa presupposto essenziale non solo per il risanamento energetico degli edifici, ma anche per la sicurezza sismica e per la riqualificazione degli immobili”.

I giovani provenienti dalla Scuola rappresentano una risorsa importante per le imprese del Polesine, continua Paolo Ghiotti: “La Ghiotti Snc, come molte altre aziende Ance della Provincia, da oltre 10
anni accoglie in alternanza scuola-lavoro i ragazzi del secondo e terzo anno della Scuola Edile. Ad alcuni proponiamo il tirocinio estivo e, al termine del percorso, l’assunzione. Dei tanti studenti che abbiamo ospitato, alcuni hanno deciso di proseguire la formazione. Circa dieci oggi lavorano per la nostra impresa, dove si sono perfettamente integrati, portando nuova linfa nel settore delle costruzioni. Un comparto che, per affrontare la crisi ancora in corso, necessita della loro competenza ed entusiasmo”.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.