18 Aprile 2019 07:29

ADRIA

Barbierato e i consiglieri comunali Casellato, Bonato e Cavallari a Venezia per le schede ospedaliere

Gli amministratori della città etrusca hanno incontrato ieri, a palazzo Ferro Fini, i capigruppo regionali


ADRIA – “Dopo l’audizione in quinta commissione – dichiara Omar Barbierato, sindaco di Adria -, sono ritornato ieri a palazzo Ferro Fini insieme ai consiglieri comunali Michele Casellato, Enrico Bonato e Lamberto Cavallari per incontrare l’assessore Cristiano Corazzari (Lega) e i consiglieri regionali Patrizia Bartelle (Italia in Comune), Graziano Azzalin (Pd), Marino Zorzato (Fi), Sergio Berlato (Fdi), Erika Baldin (M5s)”.

“Tutti ci hanno ascoltato con attenzione e hanno concordato che le nostre richieste sono corrette – spiega Barbierato -. Il nostro territorio non deve essere penalizzato e non deve essere declassato, per questo abbiamo puntato in primis sul ripristino della qualifica di Ospedale Spoke (che assicura il mantenimento degli attuali servizi al territorio) e che può essere lasciata in basa alla specificità del territorio. La provincia di Rovigo non può rimanere senza ospedale Spoke”.

“Abbiamo sottolineato e dimostrato – continua Barbierato – che siamo l’ospedale con più tagli di tutto il Veneto, ricordando che le apicalità sono necessarie per assicurare il buon andamento dei reparti, come ad esempio chirurgia, urologia e pediatria, e abbiamo spiegato che servono posti letto ordinari per assicurare ai pazienti la possibilità di affrontare gli imprevisti che possono nascere dopo gli interventi. Abbiamo fatto presente che un presidio pubblico come quello di Adria è fondamentale che rimanga con i servizi attuali e che venga stabilizzato per non svuotare ulteriormente il territorio di cittadini: questo impoverimento colpirebbe socialmente ed economicamente tutta la Provincia e la Regione, comprese le cliniche private convenzionate”.

“Domani, nuovamente – conclude il sindaco di Adria -, faremo sentire la nostra voce alla manifestazione organizzata dalla Cgil a Venezia che ringraziamo per il supporto importante che sta dando per questa battaglia necessaria a salvaguardare gli ospedali pubblici, e venerdì, sarò in Provincia alla conferenza stampa organizzata dal Presidente Ivan Dall’Ara. L’impegno per salvare il nostro ospedale continuerà fino al momento dell’approvazione delle schede ospedaliere, perché significa portare avanti il diritto alla salute e alla sanità pubblica per i nostri cittadini”.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.