05 Aprile 2019 09:38

SAN BELLINO

B Factory – la fabbrica dei cantautori: sabato 13 aprile musica e solidarietà si uniscono per Fàedèsfa

Il costo d’ingresso è di 6 euro. Ai bambini fino ai 10 anni (compresi) il contributo non è richiesto
ARTICOLO SPONSORIZZATO


La musica può essere prova di solidarietà e a confermarlo è l’associazione Fàedèsfa onlus. B Factory – la fabbrica dei cantautori è l’evento clou di questa primavera, con artisti eccezionali del territorio che si esibiranno portando sul palco la propria vocazione per la musica. L’appuntamento è previsto per sabato 13 aprile alle 21 presso il Fàedèsfa Onlus LAB di San Bellino in via Andrea Palladio, 134. Tutti gli spettatori che parteciperanno a questo evento potranno non solo gustarsi un bellissimo concerto, ma anche essere uniti da uno spirito di solidarietà con le iniziative di raccolta fondi che da sempre Fàedèsfa persegue in modo concreto e trasparente. Il costo d’ingresso è di 6 euro. Ai bambini fino ai 10 anni (compresi) il contributo non è richiesto.

Andrea Curti: nato a Goro nel 1986, ha dedicato la propria vita al jazz. Cantante soul ferrarese, si cimenta in tantissime collaborazioni con varie orchestre di musica anni ’50. Ha partecipato come artista ospite a tantissimi eventi che lo hanno visto tra i protagonisti più amati. Per fare qualche esempio, si è esibito tra gli altri con l’artista Andrea Poltronieri. Attualmente sta portando avanti i suoi tanti progetti musicali. Tra gli altri la realizzazione di un proprio repertorio con la sua band, attività che lo vede impegnato anche con i suoi primi brani da cantautore.

Alis (all’anagrafe Alice Roccato): nasce a Mirano nel 1983 e sin da subito il suo percorso è di crescita e conoscenza musicale. Dopo un lungo percorso di formazione e alto perfezionamento che l’ha vista incontrare anche la cantante americana Kelly Longmire, partecipa a molti eventi. Vince Radiofestival 2000 organizzato da Radio Pico e Rete 23 con la sua prima canzone “Time to think”. L’amico e cantautore Enrico Neri le scrive una canzone che porta nel 2001 fino alle semifinali del festival di San Marino. Sempre nello stesso anno vince il premio della critica “miglior canzone inedita” al festival Cantamartino. E ancora, partecipa al Sanremo Rock Festival, oltre a classificarsi al terzo posto nel festival La Gondola D’oro di Venezia nel 2004. Tanti successi arrivano nel 2017 con la partecipazione al Tour Music Fest con presidente di giuria Mogol e alla trasmissione Mezzogiorno in famiglia di Rai2, vincendo la sfida contro l’artista concorrente.

Skin Shiver (all’anagrafe Michele Carandina): scopre la sua passione per la musica a partire dal 2009. Sin da subito si interessa di composizione e creazione. Dopo varie esperienze musicali grazie alle quali matura una propria identità artistica, forma una band che in Polesine ha grande successo dal nome Leonora Elko. La band vanta all’attivo ben due EP di musica propria. Skin Shiver è un artista e cantautore che scrive le canzoni in lingua inglese. In esse cerca di raccogliere le parole che possano raccontare le sue esperienze, i suoi sogni, i suoi pensieri personali e immaginari. Tra poche settimane, a fine aprile, uscirà un suo disco solista che conterrà una raccolta di inediti. Il primo video sarà del brano “Some people”, sempre in uscita tra qualche settimana. Sarà contenuto in questo album anche il brano “Lost in your eyes”, che in molti già conoscono essendo presente su YouTube.

Francesco Gallo: 26enne rodigino, incontra la musica sin da suoi primi vagiti, affascinato da un mondo poliedrico e creativo. Questa curiosità lo ha portato ad avvicinarsi agli studi di chitarra classica, sentendo di seguito l’esigenza di esprimere le proprie inclinazioni musicali attraverso la propria voce. Dalle sue prime esperienze con la maestra Antonella Spremulli, da autodidatta cresce e partecipa a molti concorsi canori della provincia di Rovigo. Concilia lo studio universitario con la passione per la musica frequentando il dipartimento jazz fondato dal maestro Marco Tamburini presso il Conservatorio di Rovigo, conoscendo docenti come Ada Montellanico e Alessia Obinio. Negli ultimi mesi ha portato avanti il progetto del suo primo album inedito, registrato presso la casa discografica Dimora Records. Il disco contiene canzoni scritte da lui stesso e da Andrea Zampollo.

Benoîte (all’anagrafe Benedetta Munari): giovanissima musicista e cantautrice di Padova, ha iniziato sin da subito, in parallelo ai suoi studi, a coltivare la passione per la musica. Ispirata da gruppi pop/folk, quali Of Monsters and Men, Imagine Dragons, Keane e Mumford and Sons, dopo un progetto in un duo acustico rodigino chiamato Controtempo, Benedetta ha deciso di iniziare un percorso musicale da solista, restando comunque aperta a collaborazioni con altri musicisti. A settembre 2018 collabora nel singolo “Lost in your eyes” pubblicato con un video ufficiale su YouTube insieme al musicista locale Skin Shiver. Benoîte si dedica sia a musica cover di altri artisti, sia a musica inedita, principalmente in lingua inglese, ma anche in italiano e francese. A febbraio 2019 è uscito il suo primo EP “Walking around”, lanciato su tutte le piattaforme digitali.

Goji (all’anagrafe Francesco Brunelli): in una famiglia cresciuta a pane, Lucio Dalla e Lucio Battisti, con un padre che suonava la batteria, non poteva che crescere un figlio amante della musica. Dopo diversi premi vinti tra cui il premio Red Passion al Sanremo Music Awards 2015 e il primo premio al Sanremo Open Theatre 2016, partecipa al concorso “La bella e la voce” vincendo il premio della critica. Nel 2018 arriva a vincere Area Sanremo con il brano “Come Va (adesso bene)”, attualmente presente sulle piattaforme digitali. Nel 2019 partecipa agli eventi collaterali del festival di Sanremo tra cui Casa Siae Sanremo e Optima RED Alert con Red Ronnie e Grazia di Michele. Porta dentro di sé la passione per i suoni elettronici e li cerca ascoltando artisti di tutto il mondo. Goji sta attualmente lavorando al suo progetto musicale con Davide Maggioni di Matilde Dischi e Rusty Records e Nicola Scarpante, producer musicale e videomaker. La fusione tra elettronica, divertimento, critica sociale e per non ultimo l’amore sono gli ingredienti base di ciò che si troverà in questo nuovo progetto.

Giovi (all’anagrafe Giovanni Guarnieri): anno di nascita 2002, si definisce “onnivoro di musica”. Ama qualunque genere, ascolta e canta indifferentemente rock, hiphop, swing, funky, R&B, pop, rap e jazz. Vince diversi concorsi canori come interprete e a 15 anni sente la necessità di doversi esprimere con parole proprie e brani inediti. Nel luglio 2017 con il suo primo brano inedito “Occhio non vede, cuore non duole” sul tema dei diritti umani, apre il premio Amnesty “Voci per la libertà”. L’inedito raggiunge oltre 12mila visualizzazioni sui social e viene inserito con i brani presentati dai big premiati nel 2017 nella compilation “Voci per la libertà – Una canzone per Amnesty 2017”. Nel settembre dello stesso anno partecipa al Tour Camp presso il C.E.T. di Mogol al termine del quale entra tra i semifinalisti nazionali del Tour Music Fest ricevendo anche l’attestato di merito artistico “High quality artist”. Nel dicembre 2018 viene inserito con tre inediti tra i semifinalisti nazionali della XVII edizione del premio Fabrizio De André, passando alla fase finale. Nel 2019 partecipa ad Optima Red Alert di Red Ronnie e Grazia di Michele, evento collaterale al festival di Sanremo. A breve è prevista l’uscita del suo primo album di inediti.

Andrea Tramacere: 21enne talentuoso, studia canto dall’età di 8 anni, approfondendo i suoi studi presso il conservatorio Venezze di Rovigo. Negli anni partecipa a diversi concorsi, festival e manifestazioni mentre nel 2013 pubblica il suo primo inedito “Senza amore” che ad oggi conta più di 4000 visualizzazioni su YouTube. Nel 2014 riceve i “4 Sì” da Mika, Fedez, Victoria Cabello e Morgan alle audizioni del talent show X Factor dove arriva fino alla fase televisiva dei BootCamp. Nel 2015 vince il primo premio al concorso canoro “Una voce nel Delta”. Nel 2017 partecipa come Unexpected star al programma “Big Show” del comico Pucci. Nel 2018 partecipa e supera brillantemente le Blind Auditions del talent show The voice of Italy in onda su Rai2 e sceglie di entrare nel team di J-Ax come artista in gara. Arriva alle semifinali del programma, ricevendo apprezzamenti anche da parte degli altri coach Francesco Renga, Cristina Scabbia e Al Bano. All’attivo ha un progetto in acustico con Giacomo, amico e chitarrista, e un canale YouTube dove si diverte a cantare cover e a editare video, ottenendo migliaia di visualizzazioni.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.