27 Marzo 2019 17:03

PORTO TOLLE

Tre anni e otto mesi all’autista del camion che si schiantò con Giorgio

Il giovane aveva perso la vita a febbraio 2018


PORTO TOLLE – Giorgio Balasso, 29enne di Porto Tolle, può riposare in pace. Questa mattina, infatti, si è concluso il processo a carico del 40enne che guidava il camion che si schiantò contro l’auto di due giovani bassopolesani quel tragico 22 febbraio del 2018, provocando la morte di Giorgio. Per lui, su patteggiamento, è stata concordata una pena di 3 anni e 8 mesi.

I fatti risalgono per l’appunto a febbraio 2018. Giorgio, molto conosciuto anche perché faceva il deejay nei locali della zona, stava viaggiando nell’auto di un amico sulla provinciale Adria – Loreo. Improvvisamente, lo schianto contro un autocarro guidato dal 40enne: Giorgio morì qualche ora dopo, mentre l’amico fu ricoverato in ospedale con gravi traumi.

In seguito si aprì il fascicolo in tribunale a carico del conducente del camion, chiamato a rispondere del reato di omicidio stradale, oltre che delle lesioni riportate dal giovane sopravvissuto all’incidente. Ad assistere l’imputato, l’avvocato Franco Portesan del foro di Adria.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.