11 Marzo 2019 12:50

POLESELLA

Raito e la sua squadra ci riprovano e si ricandidano

Il sindaco si ripresenterà alle prossime elezioni comunali


POLESELLA – L’aveva preannunciato e così è stato. Dopo settimane di incontri, approfondimenti, verifica sullo stato di attuazione di programmi, progetti e iniziative e alla fine, la risposta è stata unanime e condivisa: Leonardo Raito e la sua squadra sono pronti ad affrontare una nuova sfida ripresentandosi alle elezioni comunali di primavera per chiedere ai cittadini la fiducia per un nuovo mandato amministrativo.

“Abbiamo deciso di ripresentarci per portare avanti un programma che ha già visto tanti risultati concreti e importanti, ma che con altri cinque anni potrebbe davvero rivoluzionare il paese tracciando l’impronta per i prossimi decenni – spiega il primo cittadino -. Tanti cittadini e associazioni ci hanno chiesto di proseguire nel nostro impegno. È questa, in primis, la motivazione che ci porta a chiedere di nuovo il supporto dei cittadini di Polesella. Non possiamo perdere il treno delle opportunità che stanno arrivando, e che renderanno i prossimi cinque anni decisivi per il paese, per quello che vorrà essere, e riteniamo di essere riusciti a dimostrare che con impegno, rispetto delle opinioni e delle critiche, e competenza, il nostro paese può essere vivo, dinamico, capace di coinvolgere l’ampio tessuto associazionistico territoriale”.

La squadra che si presenterà alle elezioni sta procedendo nella sua composizione e sarà in parte rinnovata, dato che alcuni consiglieri comunali, per questioni famigliari e professionali, ma tutti nella piena condivisione del percorso fatto, non si ripresenteranno. Il sindaco non fa nomi, ma chiarisce che già sono state coinvolte figure rappresentative del mondo delle associazioni, uomini e donne riconosciuti per competenze e qualità e che la lista sarà aperta e inclusiva.

“Per governare al meglio il futuro c’è bisogno del coinvolgimento di tutti – spiega Raito – , anche di persone che magari fino a oggi non hanno guardato all’esperienza amministrativa come a una possibilità ma che oggi si rendono conto di poter dare qualcosa mettendosi in gioco e dedicando impegno e tempo al paese. Quanto al programma, come anticipato, si parte dalle tante cose realizzate e messe in cantiere. Il programma delle opere pubbliche va governato e portato avanti. Abbiamo fatto tantissime cose e, ne andiamo orgogliosi, senza un centesimo in più di nuovi debiti o aumenti di tassazione. Innoveremo nel campo del sociale, rafforzando e diversificando i servizi e attueremo un salto di qualità anche nel campo delle politiche economiche. Lo sviluppo legato alla possibile Zes, al turismo sostenibile, alla green economy, alle prospettive di rilancio del commercio e dei servizi, saranno punti qualificanti della nostra proposta. Si partirà dallo stato di attuazione di quanto fatto e ci riuniremo per trovare il modo di migliorare, integrare e innovare le politiche e per ristrutturare la spesa storica per essere ancora più efficaci e competitivi”.

Una proposta che forse, anche in questa tornata, potrebbe avere come avversario unico il quorum.

“Non sappiamo, sinceramente, se qualcuno intenderà farsi promotore di una lista alternativa – conclude Raito – ; noi ci presentiamo con fiducia che i cittadini, a prescindere da tutto, abbiano voglia di sostenere un programma e una squadra fatta di persone in gamba e che hanno lavorato con impegno nell’interesse esclusivo del paese, senza condizionamenti di parte o di sorta. L’aspetto civico della nostra lista sta nel coinvolgimento e nell’apertura a forze diverse. Crediamo che oggi i paesi, per essere amministrati al meglio, abbiano bisogno di formule aperte e serie di collaborazione. Non possono essere ideologie o diktat calati dall’alto a dire cos’è meglio per Polesella e i suoi concittadini, ma la discussione e l’analisi franca dei temi e delle problematiche”.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.