12 Marzo 2019 11:45

ROVIGO

Protesta all’urbanistica: “Autorizzazioni bloccate da un anno, troppo lavoro degli uffici”

Agenzie immobiliari, costruttori e progettisti chiedono di sbloccare l'iter per 8 appartamenti in Tassina


ROVIGO – Agenzie immobiliari, costruttori e progettisti uniti per protestare davanti all’ufficio dell’urbanista del Comune di Rovigo. Gli uffici comunali, infatti, da circa un anno sarebbero colpevoli di ritardare le pratiche burocratiche per avviare i lavori per la costruzione di 8 abitazioni in Città giardino e al Parco dei Tigli in Tassina. Abitazioni già approvate, in regola e già vendute ai clienti: non c’è nulla che non vada, manca solo la firma – atto burocratico – del dirigente comunale per autorizzare il tutto. Un iter normale, che però generalmente si risolve in 3 mesi di attesa: il ritardo di un anno sta iniziando a far perdere la pazienza alle persone coinvolte nel progetto, ma soprattutto ai cittadini che hanno comprato quelle case e ora sono costretti a vivere in affitto in qualche abitazione alternativa aspettando che si sblocchi la situazione.

Proprio per questo questa mattina, alle 9.30, l’agenzia Attico Immobiliare, l’architetto Leonardo Degli Esposti e l’azienda Milan Costruzioni si sono dati appuntamento agli uffici di via Badaloni. Insieme sono saliti dal dirigente, Cristian Scalabrin, per chiedere di accelerare l’iter e sbloccare le pratiche, per rispetto di chi sta lavorando e di chi dovrà abitarci. “Non ci sono problemi reali per non autorizzare i lavori – spiega Stefano Bedon, titolare Attico Immobiliare -. Tutto è in regola è solo una questione di firma. Più volte abbiamo chiesto spiegazioni e ci è sempre stato risposto che gli uffici erano oberati di lavoro e avevano troppe pratiche da sbrigare e per questo ritardavano. In un momento in cui il mercato immobiliare è già in crisi di suo, questi ritardi sono gravissimi: in Tassina, nel cantiere, sono già state posizionate le gru per costruire. Tantissime pratiche sono bloccate per questo motivo, ma guarda caso le autorizzazioni per costruire nuove sale Vlt arrivano in modo immediato. Perché questa disparita?”.

Il dirigente comunale ha ascoltato le istanze del gruppo di imprenditori, ma al momento ancora nessuna risposta certa. “Hanno risposto che prenderanno in considerazione le nostre richieste” spiega Bedon, affranto. “E’ normale che la gente si stufi di questa situazione, molti stanno già comprando nuove case. E’ un danno per tutti, ma soprattutto per la città”.

 

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.