21 Marzo 2019 11:55

PROVINCIA DI ROVIGO

Proroga di due mesi per i permessi di pesca

La proposta sarà presentata in consiglio, nell'attesa della predisposizione di un rinnovo triennale


ROVIGO – Saranno prorogati per altri due mesi i permessi per la pesca in Polesine. Lo afferma il presidente della Provincia Ivan Dall’Ara, che proprio per lunedì prossimo, 25 marzo, ha convocato un consiglio provinciale per discutere della Convenzione tra la Provincia di Rovigo e il Consorzio Cooperative Pescatori del Polesine – Organizzazione di Produttori – per lo sfruttamento dei banchi di molluschi esistenti alla stato naturale nelle acque marittime interne dove la Provincia detiene i diritti esclusivi di pesca.

Lunedì li prorogheremo di altri due mesi, poi arriverà un’azione decisiva per rinnovarli, come richiesto dai pescatori. Si tratta di un tema molto sentito e stiamo lavorando per dare una risposta celere, ma servono ancora due mesi di tempo per predisporre il tutto” spiega Dall’Ara.

Il rinnovo dei permessi di pesca è uno dei temi più delicati per la Provincia: i pescatori chiedono che il rinnovo, che ora avviene di anno in anno, sia esteso dal punto di vista temporale, per programmare investimenti più a lungo termine. Una scelta importante, visto che l’economia del Basso Polesine si basa quasi esclusivamente su questa attività. Pare che palazzo Celio sia orientato a rinnovarli ogni tre anni, come richiesto dai pescatori.

Nel corso del consiglio di lunedì sarà poi deciso anche il nuovo rappresentante della Provincia di Rovigo nel Consorzio di Bonifica Adige Po e nel Consorzio di Bonifica Delta del Po, oltre che nel Consorzio di Bonifica Veronese. Saranno nominati due componenti la Commissione Provinciale di Rovigo per le Pari Opportunità e i rappresentanti provinciali in seno all’Assemblea dell’Unione Regionale delle Province del Veneto.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.