05 Marzo 2019 18:38

POLESELLA

Più pulizia e guerra all’abbandono dei rifiuti

Incrementata l'attività di raccolta lungo l'argine e dopo il mercato del lunedì


POLESELLA – L’amministrazione Comunale di Polesella sta cercando di mettere in campo iniziative concrete per il miglioramento della pulizia e del decoro del paese. Su precisa indicazione della giunta, infatti, nelle ultime settimane si è incrementata l’attività di raccolta rifiuti, da parte degli operai comunali, nelle zone arginali, e la nuova organizzazione prevista dall’ufficio tecnico ha visto, così come richiesto dai commercianti del centro, la programmazione delle attività di pulizia post mercato il lunedì pomeriggio, anche con l’ausilio della spazzatrice meccanica acquistata lo scorso anno con investimento comunale.

Il sindaco Leonardo Raito spiega il senso delle attività: “Da tempo stiamo cercando di tenere sotto controllo la situazione del decoro e della pulizia del paese e confrontandoci con le attività del centro abbiamo programmato le attività di pulizia post mercato, così come ci era stato richiesto, già nel pomeriggio del lunedì. In questo modo speriamo che dopo lo svolgimento del mercato, che è una delle attività economiche più importanti del territorio, il paese sia immediatamente pulito e ordinato. I nostri operai si stanno impegnando per questo”.

Discorso a parte merita l’abbandono dei rifiuti: “Purtroppo le aree arginali del fiume Po, così come sta succedendo in tutta la provincia, sono oggetto di abbandono di rifiuti, un malvezzo che obbliga i nostri operai a un lavoro impegnativo e costante. La cosa tragica è che si trova di tutto: sanitari, scarti di lavorazione, alimenti, casalinghi, giochi, elettrodomestici. Purtroppo, e spiace doverlo ribadire, lo smaltimento dell’indifferenziata grava poi sui bilanci del comune e quindi dei cittadini, e va spalmato nel piano tari, comportando aggravi sulle tariffe. Per colpa di qualche incivile pagano tutti i cittadini e non è giusto. Proprio oggi però, l’attività di indagine portata avanti dalla polizia locale, pare aver determinato il riconoscimento di alcuni responsabili di abbandono. Farò il possibile perché siano severamente puniti. Il nostro ambiente merita di essere rispettato anche per la sua valenza turistica anche a costo di ricorrere a scelte drastiche”.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.