20 Marzo 2019 11:05

OCCHIOBELLO

Parole d’autore apre con Lidia Ravera e il suo ultimo capolavoro

Inizia il 22 marzo la rassegna letteraria che accompagnerà i cittadini fino al 24 maggio


OCCHIOBELLO – Lidia Ravera sarà la prima dei dieci scrittori ospitati a Parole d’autore. La rassegna del Comune di Occhiobello, in collaborazione con l’associazione Cuore di carta, inizia venerdì 22 marzo alle 21 al teatro don Gino Tosi di Santa Maria Maddalena.

Lidia Ravera presenta il suo ultimo libro L’amore che dura, edito Bompiani, un romanzo teso e appassionato sulle seconde possibilità, sulla giovinezza riletta a posteriori, su chi siamo quando ci guardiamo allo specchio e facciamo i conti con quello che eravamo o sognavamo di diventare. È la storia di Emma e Carlo che si sono amati a lungo e poi si sono separati. Vent’anni dopo il loro addio, l’occasione di ritrovarsi è cancellata in un attimo da un incidente, ma ci sono ancora tante cose che devono dirsi, tante cose che possono succedere.

Lidia Ravera è scrittrice di successo già dagli anni settanta, tra i suoi romanzi più famosi Porci con le ali, La festa è finita, Il freddo dentro, Piangi pure, Terzo tempo, ha collaborato a numerose sceneggiature per il cinema, il teatro e per alcune serie televisive della Rai. Con il romanzo che sarà presentato a Parole d’autore, la scrittrice è stata recentemente ospite al festival di Roma Libri Come.

La nona edizione di Parole d’autore si apre, quindi, con una delle scrittrici e intellettuali più raffinate nel panorama nazionale a cui seguiranno appuntamenti, sempre a ingresso gratuito, a cadenza settimanale fino al 24 maggio.

Dopo Lidia Ravera, venerdì 29 marzo alle 21 sarà il giornalista Sergio Rizzo, vicedirettore di Repubblica, a presentare 02.02.2020, La notte che uscimmo dall’euro, edito da Feltrinelli.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.