04 Marzo 2019 09:19

ADRIA

Panchina arancione e premi per chi ha fatto la differenza

Due giorni di festa della donna, tra giovani studenti e donne simbolo del volontariato, dell' imprenditoria e della cultura


ADRIA – Il sindaco di Adria Omar Barbierato e il delegato alle pari opportunità Oriana Trombin e la presidente del comitato di pilotaggio antiviolenza del Polesine Maria Grazia Avezzù, hanno presentato alla stampa il programma della cerimonia di inaugurazione della panchina arancione, realizzata nell’ambito del progetto “Panchina arancione contro la violenza sulle donne”, colore che UN Women, Ente delle Nazioni Unite per l’uguaglianza di genere, ha scelto come simbolo per un futuro libero dalla violenza degli uomini.

La progettualità promossa dal centro antiviolenza del Polesine, attraverso un concorso di idee, ha coinvolto gli studenti degli istituti superiori, con lo scopo di sensibilizzare i giovani sulla tematica del rispetto della dignità della donna, sempre più spesso vittima della sopraffazione maschile e di femminicidio. Un lavoro, quello realizzato dagli studenti, che li ha visti protagonisti nella cerimonia di premiazione, avvenuta lo scorso 24 Novembre al museo dei Grandi Fiumi.

La presentazione delle opere dei vari istituti superiori, avverrà dalle ore 10 alla casa delle associazioni, del prossimo 7 Marzo. Successivamente, verso le ore 11, la panchina corredata da illustrazioni, aforismi e i contatti utili del centro antiviolenza Polesine, realizzata dagli studenti del Liceo Bocchi Galilei, vincitori del concorso, verrà collocata in piazza Groto.

“L’8 Marzo deve richiamare con forza la rappresentatività delle donne, la forza e la speranza nei valori basati sull’accoglienza, della reciprocità e il rispetto – ha commentato il consigliere Oriana Trombin -. Sempre nell’ambito delle iniziative organizzate dall’assessorato alla cultura per celebrare la giornata internazionale della donna, si svolgerà l’8 Marzo,dalle ore 18 in sala Cordella, l’evento dal titolo “Donne in dialogo: un dono da passare di mano in mano”.

Un’occasione in cui saranno consegnati degli attestati di riconoscimento alle donne che si sono distinte nel mondo del volontariato, dell’ imprenditoria e della cultura, alternati a momenti di letture a tema e ad intermezzi musicali della chitarrista Angela Siviero del conservatorio “A.Buzzolla”.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.