02 Marzo 2019 15:36

COMUNE

Obiettivo Rovigo pronta a ripartire in vista delle elezioni

E' stato nominato Enrico Maria Crepaldi come nuovo coordinatore


ROVIGO – Si è svolta nei giorni scorsi una affollata assemblea di amici e simpatizzanti di Obiettivo Rovigo, convocata dall’ex-Presidente del Consiglio comunale Paolo Avezzù, con tante persone che nel 2015 avevano accompagnato la candidatura a Sindaco di Avezzù ed anche tanti volti nuovi. Da tutti è emersa la voglia di continuare l’esperienza civica di Obiettivo Rovigo, presentandosi alle prossime elezioni comunali in appoggio esplicito allo schieramento di centro-destra.

Da tanti è emersa la voglia di impegnarsi perché la prossima amministrazione, dopo la delusione di quella passata, si impegni per rilanciare il ruolo di Rovigo città capoluogo e valorizzi le tante potenzialità che ha la nostra città. In questo senso Avezzù ha ricordato le sfide vinte durante la sua amministrazione, per molti ritenute impossibili, quali quella di fare di Rovigo una città universitaria (passando da 300 a quasi 2.000 studenti) e di fare di Palazzo Roverella la sede di mostre di livello nazionale, che in 12 anni hanno portato a Rovigo oltre 600 mila visitatori.

L’assemblea ha anche dato un nuovo organigramma al gruppo di Obiettivo Rovigo, nominando Enrico Maria Crepaldi nuovo coordinatore, Paolo Pozzato vice-coordinatore ed Eva Grandi segretaria. In conclusione il nuovo coordinatore Crepaldi, nel sottolineare che la nuova lista sarà caratterizzata da una forte presenza di donne e di giovani, ha affermato che le due priorità della futura amministrazione dovranno essere il lavoro, perché senza lavoro una città non ha futuro, e l’urbanistica, il che vuol dire avere un pensiero forte sullo sviluppo della città, senza dimenticare l’ordinaria amministrazione, a partire da strade, marciapiedi e piste ciclabili.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.