14 Marzo 2019 10:08

LENDINARA

“No al Pd e ai Cinque stelle”

Forza Italia comunale prende posizione in vista delle prossime elezioni


LENDINARA – “Abbiamo valutato con attenzione tutte le possibili dinamiche e le evoluzioni politiche dei partiti, movimenti e gruppi di Lendinara in vista delle prossime elezioni comunali e il verdetto è stato unanime”. Forza Italia di Lendinara ha deciso di scendere in campo e dichiarare le proprie visioni, che si allontano di certo da quelle di Pd, che vede possibile un’alleanza trasversale di partiti: “La nostra attenzione sarà rivolta soltanto a chi è intenzionato a condividere con noi valori, principi e metodi per affrontare le sfide del domani su macro temi quali sviluppo economico, valorizzazione del territorio e delle risorse locali, sicurezza, sociale, istruzione-scuola, ambiente, programmazione su “area vasta” e definire così un programma comune per amministrare la città ponendo come principio base e priorità il cittadino e la famiglia”. Forza Italia di Lendinara esordisce così in vista delle prossime elezioni comunali nel comune Polesano”.

“Il dialogo e il confronto, che già da un paio d’anni si è intrapreso con i partiti di centro-destra, Lega e Fratelli d’Italia – prosegue il partito di Berlusconi -, ha creato un percorso politico sfociato in un rapporto di grande rispetto e lealtà riconoscendoci in quei valori, principi e metodi che fanno del centro-destra un gruppo omogeneo. Proprio per questo motivo, dalle nostre riflessioni sono emerse due linee guida principali per poterci sedere al tavolo con chi condivide questo nostro pensiero. Il primo è che auspichiamo di convergere come gruppo di centro-destra unito, che è quello che i nostri elettori vogliono e si aspettano da noi, tanto da poter essere d’esempio anche per gli altri comuni polesani. Il secondo è che visto già il clima di confusione che regna nel paese e nelle prospettive di attuazione di politiche di centro-destra per il territorio e per la buona amministrazione della cosa pubblica, si è deciso di non aprirsi a ragionamenti con altri partiti di diversa natura da quello del centro-destra. Non per mancanza di rispetto ma perché riteniamo che, dopo un tentativo di trasversalità già provato nel passato e di certo non disatteso da parte nostra, Lendinara e l’intero paese, abbiano bisogno di scelte chiare, di ricette ben precise che possono venire solo da un modalità omogenea di vedere, pensare e gestire (amministrare) i temi già sopra menzionati. L’esperienza delle precedenti elezioni tra Lega Nord-Forza Italia e il PD ha dimostrato che, seppur con tutti i buoni propositi, può esserci un sano confronto sui temi ma non possono esserci le condizioni per poter attuare politiche comuni (soprattutto nel metodo)”.

In poche parole: no al Pd in squadra. E nemmeno ai Cinque stelle: “Da qui l’allontanamento dal progetto di trasversalità tra i partiti. Di questo allontanamento, uno dei motivi principali è stato proprio l’atteggiamento assunto dal PD nei confronti dell’attuale maggioranza e nella persona del sindaco Viaro. Ad oggi, siamo comunque felici di apprendere che anche il PD si sia finalmente reso conto (con la “forte responsabilità nella convergenza…”) che l’amministrazione del Sindaco Viaro stava e sta’ operando bene, a favore dei cittadini, e che non si fa opposizione solo perché si è seduti nei banchi della minoranza. Siamo stupiti di questo cambio repentino nei riguardi del sindaco ad un paio di mesi dalle elezioni perché, sentite le varie dichiarazioni negative espresse nei suoi confronti in Consiglio Comunale sino ad oggi, di colpo il sindaco è diventato punto di riferimento delle politiche dei DEM. Sarà anche un “percorso attento alla realtà della città” ma forse accorgersene adesso sembra molto funzionale alle prossime elezioni”.

L’apertura però arriva per i gruppi civici: “E’ sempre più evidente l’importanza che ricoprono sul territorio i gruppi e movimenti politici rappresentanti il mondo civile che con la loro attività quotidiana esprimono una ricchezza e un valore aggiunto per la comunità e che contribuiscono a tornare ad una politica attiva per ilcittadino con la “P” maiuscola. Proprio per questo ci stiamo confrontando con i gruppi e movimenti che rappresentano il mondo civico moderato locale per raggiungere un’intesa basata sempre sui quei principi, valori e metodi che ci accomunano. Detto questo, dopo aver discusso e condiviso la linea politica per le prossime settimane, in vista degli accordi da sottoscrivere con le altre forze politiche, stiamo già lavorando per individuare le persone che andranno a rappresentarci nella lista che presenteremo agli elettori e, dopo il confronto con il mondo civico moderato, andremo a individuare la squadra che sosterrà il candidato sindaco, che per noi dovrà essere per forza espressione di un gruppo di centro-destra e mondo civico moderato”.

Il partito chiude rinnovando massima fiducia al sindaco Viaro: “In merito al nome di Luigi Viaro quale candidato sindaco per un secondo mandato, visto essere anche il nostro rappresentante provinciale per gli enti locali e dei sindaci, ci risulta strano che abbia stabilito accordi personali visto che ad oggi, anche in base alle sue dichiarazioni, è il sindaco uscente con riserva per il secondo mandato poiché, aggiungiamo noi giustamente, scioglierà tale riserva nel momento che i partiti, gruppi e movimenti politici avranno stabilito degli accordi di coalizione e si potrà capire così, quale squadra sarà a suo eventuale sostegno. Inoltre, aggiungiamo la grande umiltà, capacità e sensibilità politica della persona che non ha posto vincoli al suo nome anche se tutti noi auspichiamo che le condizioni possano far sì che ci sia un Viaro-bis”.

DISCLAIMER:
I tuoi commenti agli articoli saranno gestiti dalla piattaforma 'Disqus' attraverso i login dalla stessa previsti.
Ti rinviamo alla piattaforma ed ai Social che ne permettono l'accesso per quanto attiene l'informativa in materia di trattamento dei dati.
Noi non abbiamo una gestione diretta delle informazioni ma potremo impedire la loro pubblicazione qualora a nostro insindacabile giudizio non rispettino il codice etico del giornale.

Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e/o ai seguenti servizi aggiuntivi. Dichiaro altresì di avere preso visione della Policy Privacy all'apposita sezione del sito.
Si autorizza espressamente al trattamento dei dati forniti per le finalità connesse al servizio richiesto e le comunicazioni commerciali.